Quanto costa un tatuaggio al polpaccio? Scopriamo insieme se il prezzo è abbordabile.

Chi ha la passione per i tatuaggi sa che ce ne sono alcuni particolarmente di tendenza. Uno di questi è il tatuaggio al polpaccio: inizialmente prediletto dagli uomini, sotto forma di tribale o maori, e poi pian piano apprezzato anche dalle donne che però scelgono disegni più delicati e pieni di sfumature colorate, il tatuaggio al polpaccio è sempre più richiesto, anche perché permette di essere facilmente coperto se si lavora in contesti in cui le persone tatuate non sono viste di buon occhio.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

E’ sempre consigliabile, per farsi tatuare il polpaccio come qualunque altra parte del corpo, rivolgersi a un centro tattoo professionale e ad un tatuatore esperto che lavori rispettando le regole di igiene e profilassi imposte dalla legge.

Ma quanto costa un tatuaggio al polpaccio?

Il prezzo dipende sempre dalla grandezza del disegno, dalla sua tipologia e dal numero di pigmenti impiegati per colorarlo: è ovvio che un tatuaggio in bianco e nero e di facile realizzazione verrà a costare molto meno rispetto a uno per il quale sono necessarie diverse sedute e un’infinità di colori.

Comunque, orientativamente possiamo dire che prendendo ad esempio un tatuaggio giapponese (di quelli che recano i personaggi dei manga e vari ideogrammi) che copra l’intero polpaccio, si può arrivare a spendere una cifra tra i 200 e i 250 euro.

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 04-08-2015


Quanto costa tatuaggio all’henne

Come togliere il rossetto indelebile