Quanto costa rifarsi il sedere in America

Un lato b da urlo è il desiderio di molte donne: scopriamo quanto costa rifarsi il sedere in America.

chiudi

Caricamento Player...

Sono diversi anni ormai che tra le donne impazza la moda del lato b: tutte (o quasi) desiderano avere un sedere perfetto, primo fra tutte quello della showgirl argentina Belen Rodriguez, che viene spesso immortalata in pose che ne esaltano la forma.

Le cliniche estetiche sono state subissate di richieste di gluteoplastica, intervento non facile ma al quale in tante si stanno sottoponendo per avere un fondoschiena da copertina.

La gluteoplastica viene praticata tramite inserimento di protesi sotto il muscolo gluteo, o tramite lipofilling, che prevede l’aspirazione del grasso in eccesso da altre parti del corpo e l’impianto dello stesso nei glutei per dare una nuova forma e volume.

Entrambi gli interventi hanno costi elevati, ed è giusto che sia così perché in caso di chirurgia plastica meglio non andare ‘a risparmio’. Molte donne scelgono di farsi operare all’estero, ma non in tutti i Paesi è garantita la perfetta riuscita dell’intervento.

Ad esempio, quanto costa rifarsi il sedere in America?

Di solito una gluteoplastica eseguita in maniera corretta e da un medico che opera affiancato da un equipe di professionisti ha un prezzo che varia tra i 5000 e gli 8000 euro: in America, e precisamente in Sudamerica, esistono delle cliniche argentine o brasiliane che offrono questo tipo di intervento a costi decisamente più bassi, perché in quei Paesi quasi tutti ricorrono alla chirurgia plastica per migliorare il proprio aspetto, e in Brasile molti interventi sono offerti dal Servizio Sanitario Nazionale.

In ogni caso, prima di avventurarsi oltreoceano per avere un lato b da fare invidia a Belen o a J-Lo, sempre meglio valutare l’eventualità di spendere qualcosa in più ma farsi operare in Italia, onde evitare il rischio di complicazioni che potrebbero conseguire a un ritocco estetico a buon mercato.