Tacchi, amati tacchi! Ma quante ore è giusto indossarli al giorno per non soffrire e per non far soffrire il piede?

C’è chi con i tacchi arriverebbe addirittura a fare jogging e chi proprio non riesce a portarli. Al di là dei gusti personali, ad alcune di noi è richiesto portarli quasi obbligatoriamente per lavoro o in occasione di determinati eventi.

Come fare per non soffrire e per quante ore è giusto indossarli?

Possiamo portarli anche per tutto il giorno, ci sono delle linee guida perché non si risenta troppo degli effetti collaterali. Regola numero uno: le scarpe devono essere della misura giusta, non un mezzo numero in più – perché così si sta più comode – nè un mezzo numero in meno – perché così non li perdo. Il piede soffrirebbe ancor di più per sforzarsi in eccesso o in difetto, nell’adattarsi ad un plateau che non è il suo.

Se poi il tacco è spesso, meglio ancora: camminare è più facile. Approfittiamo quindi dei tacchi quadrati che sono tornati di gran moda in questi anni, e del plateau – che attutisce la pressione del piede.

Un tacco 10 è davvero la soluzione migliore per chi desidera essere sensuale e non soffrire. Non esiste un’altezza minima per risultare sexy: c’è chi lo è anche sulle odiate ballerine e non si chiama Gisele Bundchen. Quindi, via ai dubbi e cerchiamo di seguire questi utili consigli!

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 10-09-2015


Come partecipare come pubblico a Dog Factor

Come abbinare una camicia di pelle