Zeolite: le dosi e le modalità dell’efficace rimedio detox

Sapere quanta zeolite assumere è fondamentale per massimizzare l’efficacia di questo pulitore dell’organismo. Addio metalli pesanti e benvenuto detox!

chiudi

Caricamento Player...

Mercurio, arsenico, nickel, bario, alluminio: dall’aria che respiriamo al cibo, la contaminazione da metalli pesanti è una minaccia concreta. E non abbiamo modo di sapere quanti metalli pesanti ci sono in quello che mangiamo, beviamo e respiriamo. Se vi sentite scariche di energia, confuse, ed avete difficoltà a dormire, la causa potrebbe essere proprio un eccesso di metalli pesanti. Assumere la giusta quantità di zeolite vi aiuterà a disintossicarvi.

I benefici della zeolite sono tanti e molte donne riportano risultati eccellenti dall’assunzione di questa sostenza depurativa che nasce dalla lava incandescente dei vulcani e dall’acqua salmastra del mare.

Fate attenzione, scegliete fornitori meritevoli di fiducia e con una lunga storia alle spalle. È un materiale facile da ottenere ed è purtroppo facile da “sporcare” proprio con i metalli pesanti di cui ci vogliamo liberare. Si può prendere in molti modi: ecco alcune precisazioni…

quanta zeolite assumere
FONTE FOTO: https://www.flickr.com/photos/30478819@N08

Quanta zeolite assumere al giorno?

La quantità quotidiana di zeolite è un fattore chiave. Assumerne sarà un inutile spreco, ma prenderne troppo poca non vi farà raggiungere gli obiettivi di detox. Se vi siete procurate delle capsule, seguite le indicazioni sulla confezione. Se invece avete optato per la zeolite in polvere, la quantità più adatta è un cucchiaino per tre volte al giorno.

Usate sempre un cucchiaino di legno, di porcellana o di vetro per prelevare la polvere dal contenitore. E’ importante che la zeolite non entri mai in contatto con i metalli.

Quando assumerla e per quanto tempo?

Tre volte al giorno a stomaco vuoto. Solitamente 30 minuti prima dei pasti. Mezzora è un periodo sufficiente perchè la zeolite transiti nell’organismo fino ad arrivare all’intestino. Nel suo percorso catturerà i metalli pesanti che saranno poi espulsi come scarto. Anche 45 minuti o 60 minuti prima del pasto è comunque una buona idea.

Prendetela sempre a stomaco vuoto e lasciate che faccia il suo lavoro: mangiare anche solo un frutto troppo presto può pregiudicare l’intero lavoro. Poichè la polvere (e le capsule in misura minore) hanno un elevato potere assorbente, catturerebbe immediatamente il frutto anzichè le tossine.

Continuate per 30 o 60 giorni: a quel punto il corpo avrà smaltito una buona quantità di tossine e probabilmente comincerete a sentirvi più attive e in forma.

FONTE FOTO: https://www.flickr.com/photos/30478819@N08