Quando iniziare a fare l’uncinetto

Uncinetto: una passione che sta lentamente riprendendo piede. Come e quando iniziare a realizzare dei capi con questo metodo?

chiudi

Caricamento Player...

Inserti di gonne plissettate, centrini, piccole sciarpe glamour. E’ così che si inizia per non strafare. Ma quando è giusto iniziare a darsi all’uncinetto, nel caso ci siamo messe in testa di farlo?

Non esiste un’età, ma ovviamente come dicevano le nostre nonne: prima si inizia, meglio è. Le bambine apprendono più velocemente e più velocemente possono darsi a creazioni creative e di difficoltà superiore.

Ma non perdiamoci d’animo, se non abbiamo avuto la fortuna di avere una nonna che c’insegnasse e siamo ancora alle prime armi, l’importante è la costanza. Come in ogni disciplina, serve una buona testa ed una convinzione che più si va avanti con la pratica, più si diventa esperte e si ha quindi la possibilità di creare capi elaborati e far crescere la propria soddsfazione.

Se sappiamo già lavorare ai ferri è un buon inizio, ma non sono necessariamente legate, queste due attività. Il bel vantaggio dell’uncinetto è che a differenza dei ferri, si può portare dove si desidera. Se siamo spesso fuori casa, se dobbiamo attendere mezzi o intraprendere viaggi anche un po’ noiosi, l’uncinetto fa per noi. Comodo da tenere in borsa, possiamo farne un passatempo davvero cool.

Catenella, maglia alta e bassa: questi i primi rudimenti dell’uncinetto. Ma non essendo un tutorial, non vi spiegheremo come realizzarli. Per questi, basta documentarsi con dei video su internet, oppure acquistare in edicola le uscite mensile dedicate alle arti fai da te.

Noi ribadiamo: quando iniziare? Quando la voglia e l’entusiasmo ci spingono a farlo, ovviamente. E ricordiamoci di non demoralizzarci davanti ai primi risultati, se sono deludenti. Le cose belle arrivano con il tempo!