Quali sono sintomi iperinsulinemia in gravidanza

Scopriamo i sintomi dell’iperinsulinemia in gravidanza, disturbo che non va assolutamente sottovalutato.

chiudi

Caricamento Player...

L’iperinsulinemia si verifica quando vi è un eccesso nel sangue di insulina, ormone che regola i livelli di glucosio nel sangue (glicemia). In gravidanza, è un problema da non prendere sottogamba: infatti, l’inspessimento dell’endometrio dovuto ai valori sballati dell’insulina potrebbe anche arrivare a causare un aborto o addirittura impedire alla donna di restare incinta.

Le cause dell’iperinsulinemia in gravidanza non vanno ricercate nella gravidanza stessa ma in particolari condizioni di salute, quali la sindrome metabolica, l’obesità, il morbo di Cushing o il diabete mellito di tipo II.

I sintomi dell’iperinsulinemia in alcuni casi sono irrilevanti, ma molte donne hanno lamentato eccessiva sudorazione, tremori diffusi, svenimenti e addirittura coma.

A volte, la donna in attesa affetta da eccesso di insulina nel sangue può arrivare a soffrire di ipertensione, perché questo ormone tende a causare anche ritenzione sodica con conseguente innalzamento della pressione arteriosa.

Generalmente però durante la gravidanza il medico tende a non prescrivere medicinali alla gestante affetta da iperinsulinemia gravidica, a meno che non sia veramente necessario, e tende a farne abbassare i livelli con una dieta mirata, esercizio fisico leggero e integratori solubili e non nocivi per il nascituro per migliorare gradualmente la situazione senza causare danni fisici né alla futura mamma né al bambino