Quali sono i giorni a rischio di gravidanza

Si chiama Ogino Knauss, se vi interessa saperlo, il metodo che prevede il calcolo dei giorni fertili per individuare il periodo a rischio gravidanza. Come?

chiudi

Caricamento Player...

Se vi state chiedendo in quale fase del ciclo si è a rischio gravidanza, se si hanno rapporti non protetti, ecco la risposta.

A livello del tutto potenziale, è possibile rimanere incinte in qualsiasi momento, dal momento che ogni mese l’ovulazione può avvenire in tempi diversi e non prevedibili.

Gli spermatozoi, tra l’altro, hanno una sopravvivenza che arriva fino a 5 giorni all’interno dell’apparato femminile. Per questo è possibile avere un rapporto in un giorno non fertile ed avere la fecondazione di un ovocita a distanza di alcuni giorni dal rapporto.

Se il ciclo è regolare – di 28 giorni – l’ovulazione avviene al 14 giorno, o comunque 15 giorni prima del ciclo mestruale. E’ ovvio che la possibilità di gravidanza è dunque solo nelle 24 ore successive l’ovulazione. Perché? L’ovocita vive solo per 24 ore.

Una donna è quindi fertile solo 24 ore al mese e per evitare una gravidanza è sufficiente evitare i rapporti nei 5 giorni precedenti l’ovulazione. Va da sé che non è sempre detto fatto: capire i segnali dell’organismo come fluidificazione del muco cervicale, il rialzo della temperatura basale e talvolta algie pelviche richiede una conoscenza del proprio corpo molto approfondita.