Quale olio usare per massaggio perineale

Il massaggio perineale è molto efficace per rilassare i muscoli della zona perineale, rendendoli flessibili ed elastici. Quale olio usare?

Il massaggio perineale è molto utile ed efficace per rilassare i muscoli della zona perineale – quella compresa tra vagina e ano, un’area spesso trascurata e cui si presta poca attenzione, ma che è sottoposta a grande stress in alcune situazioni come sesso e parto.

Soprattutto durante il parto, infatti, il perineo subisce grandissima pressione e spesso l’intera muscolatura di quest’area è soggetta a lacerazioni e episiotomia proprio perché non abbastanza flessibile ed elastica da sopportare il parto.

Il massaggio perineale è una soluzione che può contribuire a ridurre notevolmente il rischio di lacerazioni durante il parto, richiede poco tempo ma costanza perché, per essere efficace, andrebbe fatto giornalmente da una certa settimana di gravidanza in poi.

Benefici del massaggio perineale si hanno, però, anche in una donna non gravida, ad esempio nel momento del sesso, quando il muscolo può essere sollecitato e sottoposto a pressione.

Fare questo massaggio è semplice e richiede solo l’utilizzo di un olio. Quale usare?

In realtà l’olio per questo massaggio è sufficiente che sia naturale, quindi ottimo è l’olio d’oliva (che comunemente tutte hanno in casa), l’olio di germogli di grano (altrettanto semplice da reperire) oppure olii speciali per questo tipo di massaggi (come l’olio Weleda, acquistabile in farmacia o in erboristeria).

Mediante dunque l’uso di un olio naturale, come quelli citati sopra, bastano pochi minuti al giorno e stesi sul letto o sul divano, soli o in compagnia del proprio partner, si procede massaggiando proprio il muscolo perineale.

Con un esercizio costante della durata di pochi minuti al giorno ci si assicurano benefici reali in molte situazioni.

ultimo aggiornamento: 29-10-2015

Donna Glamour Guide

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X