Pulire i filtri dei condizionatori può sembrare difficile. Scopriamo come farlo in modo semplice e preciso.

La pulizia dei filtri del condizionatore è uno dei passaggi obbligati ogni qual volta la temperatura inizia a farsi più calda. Questa serve infatti ad assicurare un buon funzionamento del condizionatore. Per fortuna, eseguire questo compito è molto più semplice di quanto si pensi. Scopriamo quindi come farlo in modo del tutto naturale ed economico.

Pulizia filtri dei condizionatori: perché va fatta e ogni quanto

Iniziamo con il dire che la pulizia dei filtri dei climatizzatori andrebbe eseguita almeno una volta all’anno. Questa serve infatti sia a rendere la macchina più funzionale che a mantenere l’aria salubre.

filtri condizionatore
filtri condizionatore

Sebbene, il suggerimento sia quello di agire annualmente, possono verificarsi dei casi eccezionali in cui può essere opportuno controllare i filtri dei condizionatori di pulizia. Questi sono:

– La presenza di cattivo odore all’accensione
– La difficoltà di raffreddamento (o riscaldamento in caso di climatizzatore)

In ogni caso, anche a macchinario perfettamente funzionante, specie quando si parla della pulizia dei filtri di aria condizionata è bene pulire gli stessi ogni anno in modo da evitare di immettere nell’aria residui di polvere o di batteri.

Come pulire il filtro del condizonatore: le mosse da seguire

Avere a che fare per la prima volta con il filtro del climatizzatore o del condizionatore può essere impegnativo. Basta però seguire poche regole per riuscire nell’impresa senza troppi sforzi.

Dopo aver letto il libretto di istruzioni per capire come aprire il proprio condizionatore si dovrà staccare la corrente in modo da evitare problemi. In genere basta smontare la parte anteriore del condizionatore per prelevare i due filtri presenti. Uno di questi è per la polvere e l’altro per i batteri. Entrambi andranno smontati con estrema cautela, possilmente muniti di guanti e mascherina (soprattuto se si è allergici agli acari).

Fatto ciò si può passare a pulire i due filtri. Quello contro la polvere andrà passato prima con una spazzola morbida, in modo da togliere l’eccesso di polvere. Dopo di ciò si può posizionarlo sotto l’acqua corrente e lasciarlo asciugare successivamente in un luogo ben protetto.

Quello contro i batteri, invece, dovrebbe essere lavato con acqua e sapone neutro, lasciandolo poi asciugare sempre all’aria aperta ed in un luogo tranquillo. Fatto ciò, basterà rimettere i filtri al loro posto e richiudere il condizionatore. Tutto sarà pronto per iniziare a rinfrescare l’aria della propria casa.

È importante ricordare che qualora si notassero usure nei filtri o, più in generale, nel condizionatore è preferibile contattare un tecnico in modo da accertarsi che la macchina sia ancora funzionale.


Lavoretti per la festa della mamma: idee creative per grandi e piccini

Come pulire la guarnizione della lavatrice in modo pratico