Protezione solare viso

Il bene e il male dell’abbronzatura

chiudi

Caricamento Player...

Protezione solare viso: quanto è importante e soprattutto, quali caratteristiche deve avere un buon prodotto?

I raggi ultravioletti e il loro effetto sulla pelle

Le radiazioni solari che arrivano sulla superficie terrestre attraversando la coltre di ozono che avvolge la nostra atmosfera sono essenzialmente di due tipi: UVA e UVB, ovvero ultravioletti di tipo A e di tipo B.
Gli ultravioletti di tipo A (UVA) sono i principali fautori dell’abbronzatura e non provocano nelle pelli normali ustioni ed eritemi. I danni causati dai raggi UVA infatti si vedono sul lungo periodo poiché essi causano un precoce e irreparabile invecchiamento cutaneo soprattutto sul viso, che è la parte del nostro corpo più continuativamente e più intensamente esposta al sole.

I raggi UVB invece provocano danni pressoché immediati: sono responsabili di eritemi, scottature di varia gravità e soprattutto sono le cause potenziali del cancro alla pelle.

Protezione solare viso: quale scegliere?

Contrariamente a quanto si crede è importante proteggere la pelle del viso non soltanto durante le vacanze estive o quando si trascorrono giorni in montagna. Il viso andrebbe protetto sempre, anche e soprattutto in città, con una crema solare che sia in grado di limitare principalmente l’incidenza dei raggi UVA che, come abbiamo visto, sono i principali colpevoli dell’invecchiamento cutaneo.
Durante le vacanze invece, soprattutto quando prevediamo di trascorrere al sole molte ore, è importante scegliere una crema che sia in grado di proteggere la pelle sia dagli UVA sia dagli UVB. Alcuni solari sono disponibili sia in crema sia in confezione spray: per assicurare una perfetta e uniforme copertura della pelle del viso è sempre meglio affidarsi al formato in crema e stendere il prodotto almeno 30 minuti prima di esporsi al sole.

Chi ha una pelle particolarmente grassa o secca, comunque con esigenze particolari, potrà trovare in commercio prodotti specifici che tengano in conto anche questi fattori e contribuiscano a riequilibrare la pelle.
I fototipi molto chiari (pelle bianca, capelli biondi o rossi, occhi chiari) dovrebbero scegliere sempre e comunque protezioni con un SPF di 30 o superiore, soprattutto se intendono trascorrere esposti al sole un periodo superiore alle 4 ore continuative.