Le proprietà della malva e i benefici che si possono trarre dalla pianta dai fiori lilla

Quali sono le proprietà della malva? Gli effetti benefici che derivano dal suo uso sono davvero tanti e per svariate esigenze: scopriamoli subito.

Prima di scoprire quali sono i benefici della malva analizziamo di che tipo di pianta si tratta. La malva silvestris è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Malvaceae. Di origine nordafricana, viene particolarmente usata sia nell’alimentazione che come rimedio erboristico.

Già il nome racchiude in se alcune delle proprietà che possiede. La sua origine è incerta, tuttavia il significato si lega al concetto di emolliente. Si tratta, inoltre, di una pianta molto bella anche visivamente: il tocco di colore che le regalano i fiori lilla con striature viola la fanno un elemento floreale di arredamento molto apprezzato.

Le proprietà più intense di questa pianta si trovano, in particolare, nei suoi fiori e nelle foglie. I principali elementi che garantiscono questi effetti benefici sono le mucillagini. Queste, infatti, agiscono con funzione emolliente e antinfiammatoria.

I benefici della malva

Lenitiva per la pelle: Ottima per curare gli arrossamenti della pelle, le infiammazioni e le punture d’insetto. Ideale, inoltre, per velocizzare la cicatrizzazione delle ferite;

Protegge lo stomaco: Proprio la sua natura emolliente è un toccasana per la gastrite e per i bruciori di stomaco;

Migliora le infiammazioni femminili: Può essere usata con successo per disinfettare le mucose e curare le vaginiti;

Alleata della tosse: Le proprietà espettoranti emergono dal cosiddetto infuso di malva. Ciò ne fa una soluzione valida in caso di muco e tosse. Ottima nel caso di tosse grassa, gola irritata, infiammazioni del cavo orale e raffreddore;

Malva
Fonte foto: https://pxhere.com/it/photo/695326

Contro gli occhi arrossati: Ancora una volta le sue proprietà emollienti si rivelano ottime per contrastare l’arrossamento degli occhi. In questo caso si consiglia di usare degli impacchi;

Rilassa: In particolare l’infuso alla malva agisce come calmante in caso di ansia e agitazione.

La malva per dimagrire: mito o realtà?

Ebbene si. La malva è una valida alleata nella perdita del peso. Da sottolineare, però, che da sola può fare ben poco: essa, infatti, è potenzialmente utile per dimagrire nel modo giusto. Ecco come agisce.

Lassativo: La malva è un lassativo e quindi un’ottimo alleato nella depurazione dell’organismo. Attraverso l’intestino, infatti, il corpo si libera dalle scorie in eccesso;

Diuretico: La sua funzione diuretica, specialmente se assunta attraverso le tisane, fa si che l’organismo a poco a poco si depuri;

Ricca di sostanze pro linea: La presenza di polifenoli, di vitamina C, la vitamina E e il beta – carotene si rivelano utili nel contrastare uno degli effetti collaterali del sovrappeso legato all’infiammazione causata dal tessuto adiposo.

I fiori: Questi sono molto ricchi di vitamina C. Le foglie, invece, contengono una maggiore quantità di polifenoli, vitamina E ed acidi grassi insaturi. Entrambi, in ogni caso, godono di un’importante azione antiossidante.

Conoscere le proprietà della malva può rivelarsi utile in svariate occasioni. Non solo quindi una pianta piacevole alla vista ma un vero concentrato di benessere!

Fonte foto: https://pxhere.com/it/photo/695326

ultimo aggiornamento: 22-04-2019

X