Primavera Estate 2016: quali fantasie scegliere?

Sulle passerelle c’è tutto quello che si può desiderare

Primavera estate 2016: quali fantasie scegliere per essere in riga con i dettami con la moda? Stando a quanto si è visto sulle passerelle potremo davvero indossare tutto e il contrario di tutto sentendoci perfettamente giustificate.
Dalle grandi fantasie floreali alle geometrie optical anni Settanta fino all’imperare delle righe su ogni capo di abbigliamento, ce n’è per tutti i gusti.

Primavera estate 2016: quali fantasie scegliere?

Se siete appassionate di stampe floreali sapete che in questa primavera estate siete in ottima compagnia. Stella Mc Cartney infatti fa sbocciare grandi fiori su semplice fondo nero che ne esalta i colori accesi. Sempre Stella Mc Cartney come Prada fa tornare in auge e fantasie a scacchi, che si accendono grazie a note di colori intensi e in forte contrasto.
Le fantasie floreali sono probabilmente più adatte alla stagione primaverile e sono certamente più versatili delle fantasie a scacchi che fanno inevitabilmente tornare alla mente plaid invernali e gonne della nonna.

Ogni tipo di riga

Tornano di moda anche tutti i tipi di riga e le geometrie che nascono da combinazioni ardite di segmenti. Ne troviamo un esempio calzante nella sfilata di Chanel, che propone fantasie multicolori e grafismi di linee spezzate. Anche sulla passerella di Chanel non mancano quadri di ogni dimensione e colorazione, troppo simili talvolta ad un’allegra tavola da pic nic.
Naturalmente le righe e i motivi grafici meritano una grande attenzione nel momento in cui si sceglie di indossarle in maniera massiccia. Non è detto infatti che stiano bene a tutte, soprattutto se parliamo di righe ampie e orizzontali che, come si fa, contribuiscono a far apparire la figura più tozza e più larga. Al contrario le righe verticali, soprattutto se molto sottili, slanciano la silhouette e rendono a volte più armoniosa la figura.

ultimo aggiornamento: 09-07-2016

Guide Donna Glamour

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X