Pokémon Go, quando sarà disponibile in Italia

Scopri la data di rilascio per il mercato italiano di Pokémon Go, il nuovo videogame di Nintendo che sta facendo impazzire il mondo

chiudi

Caricamento Player...

E’ Pokémon Go mania! Il nuovo videogame lanciato da Nintendo per tutti gli smartphone e tablet Android e iOS ha conquistato proprio tutti. Non solo i nostalgici della celebre serie giapponese del 1996 ideata da Satoshi Tajiri, ma anche i giovanissimi.

Boom di download nel mondo

Il primo rilascio della app, infatti, ha registrato 15 milioni di download. Un vero e proprio record al punto da definire il videogame il gioco dell’anno. Pokémon Go è diventato davvero virale. Tutti ne parlano e sono milioni le persone che da settimane stanno catturando con il loro telefono queste creature immaginarie. Il gioco Pokémon Go pur essendo uscito in diversi paesi non è ancora disponibile per il mercato italiano. Una scelta obbligata quella di Nintendo per valutare la stabilità del gioco in modo da evitare crash improvvisi e riavvii come peraltro è successo nelle prime versioni rilasciate in America e Giappone.

In Italia uscita prevista per il 15 luglio

Da alcuni giorni Pokémon Go è arrivato anche in Europa. In primis la Germania dove è già possibile scaricare il gioco del momento, mentre il pubblico italiano ha dovuto rimediare all’attesa scaricando un file APK ancora disponibile in rete per poter giocare in anteprima a Pokémon Go. In tanti, invece, hanno preferito aspettare la data di rilascio ufficiale annunciata per il mercato italiano solo il 15 luglio. Una data destinata forse a slittare considerando le dichiarazioni rilasciate da John Hanke, CEO di Niantic, alla rivista Business Insider. Il CEO di Niantic, infatti, avrebbe fatto presente le difficoltà incontrate dai server nel gestire il traffico generato dal videogame Pokémon Go visto l’altissimo numero di giocatori. Nonostante ciò il videogame Pokemon Go arriverà su tutte le piattaforme online italiane da venerdì 15 luglio. Che si apra ufficialmente la caccia ai Pokemon!

(fonte foto: Facebook)