Un’analisi ordinata dei sintomi e delle possibili cause per scoprire perché si russa

Un disturbo che colpisce un gran numero di italiani, soprattutto maschi, soprattutto in sovrappeso

chiudi

Caricamento Player...

Perché si russa? I fattori possono essere molteplici e di diversa origine, ma tutti causano un’improprio passaggio dell’aria attraverso il naso e la gola.

Quali sono le parti del corpo che causano il russamento?

Il palato molle, il passaggio nasale, la base della lingua, l’ugola e le tonsille possono essere tutti coinvolti nel fenomeno del russamento, per diverse cause.

Innanzitutto è opportuno stabilire che il russamento è causato da un inefficace passaggio dell’aria attraverso le vie aeree durante il sonno.

L’ugola troppo lunga potrebbe ostruire la trachea, vibrando al passaggio dell’aria quando la muscolatura della gola è completamente rilassata. Le tonsille ingrossate sono tra le cause più frequenti del russamento, sia in età adulta sia durante l’infanzia.

A indurre un individuo a russare è però nella maggior parte dei casi la vibrazione delle parti molle posti dietro al naso e alla bocca, dove la lingua e la gola si congiungono al palato molle. Quando si dorme infatti la muscolatura della gola si rilassa e le parti molle che sono appena state elencate si avvicinano l’una all’altra, restringendo l’area attraverso cui può passare l’aria. E’ questo il motivo per cui più profondamente si dorme più è probabile che si cominci a russare.

Perché si russa? Cause anatomiche e farmacologiche

Chi russa potrebbe soffrire di scarso tono muscolare della gola e della lingua oppure potrebbero presentare, come già accennato, palato molle e ugola troppo lunghi. Deformazioni o anomalie del setto nasale possono essere concause importanti del russamento.

Chi soffre periodicamente di infezioni alle vie aeree come raffreddori, episodici asmatici o allergici, ha naturalmente le vie respiratorie occluse a causa del gonfiore diffuso nella zona.

Il rilassamento eccessivo durante la notte potrebbe essere provocato da farmaci quali ansiolitici, antidepressivi e sedativi che sono formulati in modo da indurre un particolare rilassamento dei muscoli.

Quali che siano le cause, russare per la maggior parte della propria vita provoca un graduale peggioramento della situazione poiché i tessuti interessati da una sollecitazione errata e prolungata possono danneggiarsi e perdere ulteriormente tono.