C’è sempre chi demonizza l’uso del peperoncino in gravidanza, ma esistono davvero delle controindicazioni e dei rischi?

La suocera, la cognata, l’amica, quando si parla di alimentazione in gravidanza ognuno è pronto a sciorinare i consigli più disparati. Una delle questioni spesso sollevate riguarda l’uso del peperoncino in gravidanza. Bisogna prestare accortezze particolari o il peperoncino andrebbe proprio bandito durante la gestazione? Scopriamo insieme tutto ciò che c’è da sapere.

Piccante in gravidanza: si o no?

Non esistono vere e proprie controindicazioni riguardo all’uso del peperoncino in gravidanza. Sicuramente occorre sottolineare che un uso smodato è da evitare, quindi vale sempre la regola del buonsenso, ma il peperoncino non rientra negli alimenti sconsigliati in gravidanza. Spesso si sente dire che mangiare piccante in gravidanza e in particolare il peperoncino possa favorire il travaglio. Il realtà però non c’è nessuna evidenza che dimostra che il peperoncino possa favorire le contrazioni uterine, si tratta, dunque di un mito da sfatare.

Peperoncino
Peperoncino

Un effetto da tenere in considerazione, invece, è la maggiore sensibilità sulle mucose. Sebbene il peperoncino di per sé non sia legato alla comparsa delle emorroidi, in presenza del disturbo, specie in gravidanza, mangiare piccante è sconsigliato. In questo caso il peperoncino così come i cibi speziati andrebbero infatti ad aggravare l’infiammazione. Un’ulteriore osservazione va fatta in merito a chi soffre della sindrome da colon irritabile. In questo caso il peperoncino potrebbe provocare diarrea o stipsi, a seconda dei casi, per cui è più indicata l’astensione o perlomeno moderarne il consumo.

Mangiare piccante in gravidanza: altre raccomandazioni

Appurato che si può mangiare piccante in gravidanza senza conseguenze per il piccolo, ci sono però anche altre indicazioni da seguire. Ad esempio durante la gravidanza spesso è frequente riscontrare un aumento dell’acidità di stomaco. Questo è un altro caso che va ad aggiungersi alla presenza di emorroidi, ragadi, o nel caso in cui si soffre di colon irritabile. In queste circostanze, quindi, non si dovrebbe abusare del peperoncino a tavola per non aggravare l’irritazione e il bruciore di stomaco.

ultimo aggiornamento: 09-08-2021


Cause e conseguenze del bruxismo nei bambini

Quali sono i diritti dei bambini?