Emorroidi: dimmi cosa mangi e ti dirò come evitarle

Un problema molto diffuso e “imbarazzante” che colpisce 3,7 milioni di italiani: ma è davvero possibile combattere le emorroidi a tavola?

chiudi

Caricamento Player...

Secondo la SIUCP (Società Italiana Unitaria di Colonproctologia) in Italia si parla di ben 4 milioni di persone affette da stitichezza e 3,7 milioni di italiani colpiti dal disturbo delle emorroidi, con particolare prevalenza di pazienti di sesso maschile.

Perdita di sangue, prurito e dolore localizzato sono i campanelli d’allarme che dovrebbero spingere il soggetto a rivolgersi prontamente ad un medico specializzato, cosi da correre ai ripari quanto prima. “Stiamo parlando di varicosità a livello rettale che spesso si trasformano in infiammazioni altamente fastidiose.” Spiega il Dott. Longo, Past President di SIUCP. “Per vergogna o per pudore si evita di parlarne, commettendo un errore gravissimo perché è un disturbo per cui è possibile guarire.”

Ad oggi, infatti, esistono procedure miniinvasive e indolori che vengono effettuate anche in anestesia locale, con degenze inferiori alla settimana: curare in maniera definitiva le emorroidi è davvero possibile, basta fare riferimento ad un proctologo competente in grado di suggerirvi la terapia più adatta al vostro caso.

Forse non tutti sanno che, però, è possibile prevenire il problema attraverso un’alimentazione e uno stile di vita ad hoc che non solo sono in grado di ostacolare lo sviluppo di questo disturbo, ma aiutano in maniera significativa il dolore e l’infiammazione.

Quali cibi evitare allora? Sicuramente quegli alimenti che causano stitichezza, peggiorativi dello stato di salute del soggetto affetto da emorroidi. Meglio privilegiare cibi ricchi di fibre, aumentandone l’assunzione in maniera graduale per evitare il presentarsi della dissenteria. A questo si aggiunge l’importanza fondamentale dell’acqua, che non dovrebbe mai essere inferiore ai 2 litri giornalieri, e dell’attività fisica, che permette al nostro corpo di mantenere l’equilibrio e di conseguenza la propria regolarità quotidiana.

Meglio abbondare, invece, con frutta e verdura, ricche di fibre, fondamentali per facilitare un transito intestinale regolare e benefico per il nostro organismo.

Ecco un’infografica realizzata da ShyToBuy che vi spiega nel dettaglio tutto ciò che bisogna sapere sulle emorroidi e sui cibi da scegliere per evitare che questo fastidioso disturbo vi colpisca!