Patty Pravo, dichiarazioni shock: "Sono stata trigama"

Patty Pravo sconvolge: “Sono stata trigama. A 14 anni non andai a scuola per fare l’amore”

Patty Pravo ha raccontato gli aneddoti piccanti della sua vita privata, tra sostanze stupefacenti e sulle sue relazioni proibite.

Che la vita di Patty Pravo fosse sopra le righe lo sapevamo, ma grazie a un’intervista che la cantante ha rilasciato a Il Corriere della Sera nel novembre 2018 sono emerse storie e particolari a dir poco scioccanti sulla sua infanzia, sulla carriera e sulla sua vita privata, ripercorrendo il suo passato e guardando “al momento“.

Le dichiarazioni shock di Patty Pravo sulla sua vita privata

Ripercorrendo la sua infanzia, Patty Pravo ha raccontato che nella sua adolescenza si è responsabilizzata molto presto, cosa che le ha permesso di fare molte esperienze.

A 14 anni, una mattina, invece di andare a scuola, sono andata a fare l’amore. Torno a casa felice. Dico: nonna, nonno, ho fatto l’amore e mi è piaciuto molto, posso tornarci nel pomeriggio? Mi ci hanno mandata“, ha raccontato.

Una vita privata che ha destato scalpore per via anche dei numerosi matrimoni. Gordon Fagetter e Franco Baldieri, e poi la famosa relazione con Riccardo Fogli, allora sposato con Viola Valentina, che l’ha resa “la Yoko Ono dei Pooh”.

Il loro manager gli disse di scegliere: o loro o me. Riccardo scelse me. Finì perché io dovevo lavorare e non è bello portarsi dietro uno che non lavora. Ci siamo sposati in Scozia, con rito celtico, per cui, non è con lui che divento bigama“, ha rivelato

Fonte foto: https://www.facebook.com/Patty-Pravo-182002291820305/

Poi ha anche rivelato di aver avuto un storia a tre, rivelando di essere stata trigama:

Lavoravo con Vangelis all’album Tanto, entro nel suo studio e vedo un bellissimo ragazzo che suona il basso, Paul Martinez. Poi un altro, bellissimo, che suona la chitarra, Paul Jeffrey. Amarci in tre fu naturale. Abbiamo anche abitato insieme a Roma […] Le nozze vere sono quelle con Martinez. Il problema nasce quando sposo a San Francisco l’americano Jack Johnson, grande chitarrista. Dopo Pensiero stupendo, me n’ero andata a vivere lì per bisogno di normalità. Comunque, venne fuori che il matrimonio con Baldieri non era stato annullato bene. Dunque, ero bigama. Mi salvai perché scoprimmo che ero ancora sposata anche con Martinez e la trigamia non è contemplata dalla legge. In totale, fanno sei mariti, quattro veri“.

Infine la Pravo ha ripercorso la vicenda che l’ha vista coinvolta in un affare di droga, che l’ha portata in carcere a Rebibbia nel 1992.

Ci sono stata tre giorni, rilasciata con tante scuse perché cercavano cocaina, ma io, se c’è una cosa che non ho mai preso è la coca. Il resto sì. Cominciai a casa del pittore Mario Schifano, anni 60. Aveva vasi pieni di pilloline, ci bivaccavano i Rolling Stones“, ha raccontato ancora. 

Patty Pravo, la carriera e come si sente oggi

Invece riguardo la sua carriera nel mondo della musica ha dichiarato: “A tre anni dall’esordio, avevo già uno show in tv col mio nome. Ero ricca da schifo, infatti i soldi non li ho mai considerati e avrei fatto meglio a conservarne di più. Ma lavoravo tanto: ero abituata, venendo dal conservatorio. Ero diplomata direttore d’orchestra, perciò mi era facile comandare una band“.

Una vera e propria rockstar della musica e del mondo dello spettacolo, anche a 71 anni: “Di droga non ne uso ora, con la roba che circola. Neanche la canna che Ornella Vanoni prende per dormire. Mi chiama sempre dopo mezzanotte. Amori platonici? Neanche quelli. Mi guardo intorno e non vedo nessuno. Poi, mi piacciono i giovani e la gioventù di adesso non ha fascino“.

Fonte foto: https://www.facebook.com/Patty-Pravo-182002291820305/

ultimo aggiornamento: 04-11-2019

X