Racconti molto personali da parte della giornalista Paola Ferrari che ha spiegato alcune situazioni vissute con sua madre in infanzia.

Dall’infanzia difficile ai 26 anni di matrimonio col suo Marco De Benedetti. Parliamo di Paola Ferrari, nota giornalista Rai, che a ‘Oggi è un altro giorno’, nel corso dell’intervista con Serena Bortone, ha parlato a 360° della sua vita.

Paola Ferrari: la madre violenta e il matrimonio

Paola Ferrari
Paola Ferrari

Le parole di Paola Ferrari iniziano dalla gioia del suo matrimonio: “Come è nata con Marco? Lui ha provato per tanto tempo a corteggiarmi. Io non volevo ma poi con la sua eleganza, pazienza e charme…”.

Ma ancora sul matrimonio e sull’ingresso nella famiglia di suo marito: “Io come Diana? Sì, l’ho detto perché sono convinta che la Regina Elisabetta volesse davvero bene a Diana. Con le giuste proporzioni anche io mi sono trovata praticamente sola quando ho conosciuto la famiglia di Marco. Io ero un elemento troppo libero, troppo fuori dagli schemi, penso io. Io ho provato a dirlo e mio marito media è mediatore. Le solitudini me le sentivo io. Noi ne abbiamo parlato, ma su certe cose poi… Adesso ho preso abbastanza le distanze”.

Dal matrimonio all’infanzia difficile e alla madre violenta: “Mia madre? Ha provato ad uccidermi tre volte. Almeno che io ricordi. Ci sono cose brutte del mio passato. Lei era violenta. Mi ricordo che ha provato una volta ad annegarmi. Per me era come il Diavolo. Mi è mancato l’affetto di una madre e non so cosa sia”.

“Se mi sono mai chiesto il perché di tutto questo? So che non mi volevano in famiglia, è scappata una frase a mio padre. Lei (la madre ndr) aveva una violenza innata dentro. Quello che ho subito è stato molto molto pesante. Se l’ho recuperato? Non lo so. Chi lo sa. Sicuramente ci sono punti oscuri in me. Io sono diventata molto affettuosa con i miei figli anche se è normale che si abbia paura di diventare come lei”. “Se ho perdonato mia madre? No, non ci sono riuscita. Negli ultimi anni mi sono un po’ smussata, anche con altre persone. Ma con mia madre, che è morta anche abbastanza giovane, no. Non ci siamo molto parlate anche se non le ho negato la possibilità di essere una buona nonna. Io non sono mai riuscita ad abbracciarla”.

Sulle sfide vinte: “Beh, sicuramente quella del tumore. Io ho avuto un cancro della pelle al viso. Quella è stata una bella sfida. Ho reagito con forza e riattività. Ho detto: ‘Togliamolo subito’. Non bisogna avere paura e lo dico a tutte le donne. Non abbiate paura”.

Di seguito parte dell’intervista, quella più gioiosa, pubblicata su Twitter in un post di ‘Oggi è un altro giorno’ con le parole della Ferrari:

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 13-09-2022


Alberto Angela un mese dopo la morte del padre: “È tempo di ripartire”

Noemi Bocchi al GF Vip: la verità e la risposta di Signorini con una ‘frecciata’ su Totti…