Avete una padella consumata e non volete buttarla via? Ecco un rimedio super efficace per farla tornare come nuova e antiaderente!

In cucina uno degli utensili che più si usano, per cuocere, friggere e riscaldare, è sicuramente la padella. In particolare è molto diffusa la padella antiaderente, composta da un rivestimento in teflon che permette agli alimenti a contatto di non attaccarsi al metallo. Ma cosa succede quando questo rivestimento si consuma e non fa più al meglio il suo dovere? La cosa più naturale da fare sarebbe buttarla, ma c’è un rimedio inaspettato che può rimetterla a nuovo. Curiosi? Ecco tutto quello che c’è da sapere!

Come far tornare come nuova una padella antiaderente

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Padella consumata
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/pan-utensili-da-cucina-teflon-544679/

Come accennato, una padella con il tempo e con i lavaggi può diminuire fino a perdere le proprie proprietà antiaderenti. Ecco un trucco per farla tornare come prima, evitando di buttarla e sostituirla con una nuova. Esso si chiama della “stagionatura“!

-Prima di tutto, bisogna premettere che per procedere in maniera corretta con questo metodo è necessario sapere che tipo di padella si ha a disposizione. A seconda dei casi si procede in maniera diversa.

-Si prende la padella consumata e la si mette sul fuoco a fiamma bassa. Contemporaneamente la si unge con dell’olio anche usando l’ovatta.

La padella è priva di elementi in plastica. In questo caso si potrà mettere nel forno. Si riscalda quest’ultimo fino a una temperatura di 150° e si mette la padella al suo interno per circa un’ora. Facendo questo il calore del forno polimerizzerà l’olio facendo tornare le proprietà antiaderenti.

La padella ha degli elementi in plastica. In quest’altro caso, in cui la stoviglia non può essere messa nel forno, bisogna optare per un metodo diverso, ma altrettanto efficace. Quando si versa l’olio vegetale bisogna muovere la padella di modo che si distribuisca in tutte le zone. Quando l’olio raggiunge il punto in cui inizia a fumare, bisogna togliere la padella dal fuoco. Una volta che non è più calda, si usa della carta assorbente per rimuovere tutte le tracce di olio e il risultato sarà impeccabile.

Non bisogna dimenticare di pulire i fornelli dopo aver fatto questa operazione.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/pan-utensili-da-cucina-teflon-544679/


Come dimagrire in una settimana: le diete da seguire

Tosse secca o grassa? Con questi rimedi dirai addio a tutti i sintomi!