Orgasmo vaginale: i segreti per raggiungerlo

Raggiungere l’orgasmo vaginale non è quasi mai facile per una donna, ma con alcuni trucchi può essere possibile

chiudi

Caricamento Player...

Non tutte le donne riescono a raggiungere l’orgasmo vaginale, anzi, ben poche, in molte necessitano di uno stimolo clitorideo oltre alla penetrazione per raggiungere il piacere più assoluto. Secondo quanto riporta Cosmopolitan però, ci sarebbero alcuni accorgimenti che permetterebbero alle donne di riuscire a raggiungere quel tipo di piacere. A spiegarlo sarebbe stato anche Ian Kerner, autore del libro She Comes First: The Thinking Man’s Guide To Pleasuring a Woman: “L’orgasmo vaginale non si verifica senza stimolare un minimo il clitoride. Può essere amplificato stimolando il punto G, che ti dà un’altra sensazione: E comunque l’orgasmo clitorideo durante la penetrazione può darti la sensazione di un orgasmo vaginale. Non voglio dire che sia un mito, perché alcune donne ci arrivano. Ma è davvero raro prendere un dildo o un vibratore e avere un orgasmo solo grazie alla spinta.”

Come rendere più accessibile l’orgasmo vaginale?

La dottoressa Emily Morse, sessuologa dell’ Institute for the Advanced Study of Human Sexuality avrebbe consigliato i famosi esercizi di Kegel per rinforzare i muscoli vaginali e di “allenarsi” con un sex toy leggermente ricurvo. Inoltre, pare che valga la pena sperimentare la posizione del doggy style per raggiungere il miglior orgasmo vaginale possibile: “È la posizione migliore se una donna vuole avere il massimo del piacere dal suo punto G”.

Un’altra scelta ottima per le donne è quella di stare sopra al proprio uomo in modo da regolarsi meglio sui movimenti e sulla profondità della penetrazione e trovarsi il punto giusto da stimolare.

Secondo Megan Andelloux, la direttrice esecutiva di The Center for Sexual Pleasure and Health, la stimolazione del clitoride fino al raggiungimento dell’orgasmo sarebbe della stessa intensità dell’orgasmo vaginale, se non quasi la stessa cosa per le donne.