Migliori posizioni sessuali al muro

Se siamo particolarmente passionali, possiamo sperimentare le migliori posizioni sessuali al muro. Quali sono?

chiudi

Caricamento Player...

Partiamo da quella classica posizione in cui l’uomo – che non deve difettare in muscoli – deve afferrare la donna per i glutei e la solleva. E’ la classica posizione a muro, come dicevamo, in cui lei dev’essere sollevata a tal punto da permettere la penetrazione.

Grazie all’uso delle gambe, che avvinghiate al bacino di lui sostengono la posizione, si riesce ad avere un contatto profondo. Lui dev’essere appoggiato al muro, ovviamente, per avere sostegno. Questo a meno che non sia un body builder e non abbia la facoltà di sollevarci come un fuscello.

Già, perché se lui non è forte o noi non siamo abbastanza leggere da sollevare, diventa davvero arduo realizzarla. Ecco che allora entra in gioco la posizione in ginocchio l’uno di fronte all’altra, con una gamba alternata sollevata. In questo modo la penetrazione è lieve, ma stimolante. E poi si è faccia a faccia, cosa che noi donne adoriamo.

Se invece volete tornare in piedi, sperimentate la posizione dell’ascesa. In questo modo ci metteremo alla prova: la nostra atleticità dev’essere sicuramente un po’ sopra la media, in quanto lui è in piedi con le ginocchia leggermente aperte, mentre lei è di fronte a lui.

Quando lei si lascia sollevare, lui la tiene dai glutei. Attenzione: le braccia della donna devono poggiare sulle spalle dell’uomo, altrimenti non c’è punto fisso su cui fare leva.

Non ci piacciono queste posizioni? Proviamo con la carriola! Divertente e sicuramente in grado di garantire la penetrazione profonda.