Miglior acqua per neonati

E’ fondamentale per la salute del nostro piccolino, e bisogna sceglierla con criterio. Scopriamo la miglior acqua per neonati in commercio.

chiudi

Caricamento Player...

Nei primi mesi di vita di un neonato l’alimentazione è fondamentale, ma altrettanto lo è la scelta dell’acqua: la miglior acqua per neonati dovrebbe essere ricca in magnesio e calcio, per favorire lo sviluppo corretto di muscoli e ossa, povera di sodio e nitrati, dannosi per il sistema renale, ancora molto delicato, e a basso contenuto di fluoro, perché il suo eccesso potrebbe causare la fluorosi dentale.

Quindi: deve avere un Residuo fisso minore di 500 mg/l, Arsenico minore di 10 mg/l, Fluoro sotto gli 1,5 mg/l e nitrati sotto i 10 mg/l; contenere un buon contenuto di Calcio, Magnesio tra i 150 e i 500 mg/l, e una quantità di sodio inferiore ai 20 mg/l.

Una tra le acque consigliate da dare a un neonato è l’Acqua Panna: leggera, imbottigliata così come sgorga dalla sorgente senza nessun trattamento e dopo un viaggio di pochi chilometri verso lo Stabilimento in tubi di acciaio inox, per mantenerne intatte le caratteristiche organolettiche e far sì che berla dalla bottiglia o dalla roccia dove sgorga sia assolutamente la stessa cosa.

Ha invece alle spalle una lunghissima tradizione di mamme e bebé l’acqua Sangemini: è ottima sia per i neonati che per le donne in gravidanza, ed è stata riconosciuta dal Ministero della Salute come acqua altamente assimilabile perché contribuisce alla formazione e al mantenimento del patrimonio osseo grazie alla presenza di calcio altamente assimilabile. Basta pensare che tre bicchieri di acqua Sangemini apportano la stessa quantità di calcio presente in un bicchiere di latte. L’acqua Sangemini è inoltre a bassissimo contenuto di nitrati, che fanno sì che il suo consumo possa essere protratto non solo in fase neonatale ma anche nella prima infanzia.