Margaret Mazzantini, la carriera della moglie di Sergio Castellitto

Scopriamo insieme qualcosa in più sulla carriera di Margaret Mazzantini, la scrittrice italiana sposata con l’attore e regista Sergio Castellitto.


Logo Zalando 190x52

Margaret Mazzantini è nata a Dublino il 27 ottobre del 1961 ed è una famosa scrittrice italiana, vissuta a Dublino per 3 anni prima di trasferirsi in Italia, a Tivoli, con la famiglia. Margaret è figlia d’arte. Suo padre è Carlo Mazzantini, scrittore, mentre la mamma è la pittrice irlandese Anne Donnelly. Nel 1982 si diploma presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica ed in seguito è attrice di teatro, cinema e televisione. Il grande successo arriva però con la scrittura, che le ha regalato tanti premi e soddisfazioni. Ha esordito con Il catino di zinco  nel 1994, un romanzo con cui ha vinto il premio Opera Prima Rapallo-Carige e il premio Campiello – Selezione Giuria dei Letterati.

Margaret Mazzantini: il successo di Non Ti Muovere

Nel 1995 ha scritto la pièce Manola e l’ha interpretato a teatro insieme a Nancy Brilli, per la regia di Sergio Castellitto. Nel 1998 Manola diventa un romanzo. Nel 2000 la Mazzantini lavora a Zorro. Un eremita sul marciapiede, un monologo teatrale interpretato da Sergio Castellitto. Nel 2002 ha pubblicato uno dei suoi più grandi successi: Non Ti Muovere, romanzo vincitore del Premio Strega, del Premio Rapallo-Carige e del Premio Grinzane Cavour. Da questo romanzo il marito Sergio Castellitto ha realizzato un bellissimo film interpretato da lui stesso, Claudia Gerini e Penelope Cruz.

Margaret Mazzantini: le onorificenze e gli altri successi

Nel 2003, il Presidente della Repubblica italiana le ha conferito il titolo di Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana per iniziativa del Presidente della Repubblica. Nel 2008 ha pubblicato il romanzo Venuto al mondo, edito da Mondadori e vincitore del Premio Campiello 2009. Nel 2011 pubblica Nessuno si salva da solo, vincitore del Premio Flaiano. Nel 2011 esce Mare al mattino, che vince il Premio Cesare Pavese e il premio Matteotti. Nel 2013 ha pubblicato Splendore. I suoi libri sono tradotti in ben 35 lingue.

FONTE FOTO: FB_Margaret_Mazzantini