Look casual: cosa evitare

Il look casual tornato alla ribalta per la primavera-estate 2016 rischia di portare con sé gli “orrori” ai quali spesso si è legato negli scorsi anni.

chiudi

Caricamento Player...

Ecco alcuni consigli per avere un look casual senza rischiare di commettere errori!

No allo stile trasandato

È bene ricordare che lo stile casual non prevede di tirare fuori dall’armadio tutto quello che avete. Gli abiti usurati non sono assolutamente sinonimo di casual. Seguite questi piccoli consigli per evitare di cadere nella sciatteria. Evitate quindi lo stile trasandato con pantaloni vecchi, jeans strappati “fai da te” e maglie stropicciate.

Occhio al colore!

Il 2016 è l’anno del colore e della fantasia. Non abbinate insieme tutto! Fantasia a righe, pois e fiori stanno bene da sole. L’effetto immediato sarebbe quello di disorientare chi vi guarda! Con le fantasie forti abbinate sempre qualcosa a tinta unita per bilanciare.

Gli accessori

La tendenza casual primavera-estate 2016 è ricca di accessori, spesso molto importanti. La cosa fondamentale è scegliere un singolo pezzo “importante”. La collana floreale è uno dei pezzi di tendenza di quest’anno, non da abbinare però con maxi orecchini e anelli.

Non trascurate i capelli

La tendenza casual 2016 ci fa pensare agli anni ’90, quando spopolavano capelli liscissimi con la riga in mezzo. Ma spopolavano anche le tute e le camice a quadrettoni. Dimenticare questo tipo di casual e adottate pettinature ondulate e voluminose, che staranno benissimo con jeans a zampa e top con l’ombelico scoperto, mini dress in pizzo, maxi dress a fantasia e gonnelloni.