Per dire una bugia puoi essere anche un bravissimo attore, ma il corpo non mente: ecco come capire se una persona sta dicendo il falso dal suo linguaggio del corpo!

Esistono bugie e bugie: a tutti noi è capitato di mentire, sia a fin di bene sia perché ci siamo ritrovati in un contesto dove sembrava la cosa migliore. La nostra mente ci porta a non dire la verità per vari motivi, che spesso sono collegati anche alla paura di come potrebbe reagire chi abbiamo di fronte. Ma dire una bugia non è sempre facile e per capire se una persona mente possiamo aiutarci studiando il linguaggio del suo corpo.

Interpretare la comunicazione non verbale non è sempre semplice: fraintendere un comportamento attraverso i gesti, è questione di un attimo. Ad esempio, una persona che incrocia le braccia davanti al petto può dare l’impressione di chiusura, quando invece potrebbe avere semplicemente freddo in quel momento. Cerchiamo di capire di più!

Come interpretare il linguaggio del corpo?

• Mostrare i palmi delle mani aperti è un chiaro esempio di onestà e sottomissione. Chi compie questo gesto sta giurando di dire la verità e questo accade particolarmente nelle aule di tribunale, quando ci si difende da un’accusa.

Fare spallucce, invece, è un chiaro esempio di non conoscere e non sapere l’argomento di cui si sta parlando. Se sotto accusa, questo gesto si fa per difendersi e dimostrare la propria innocenza.

• Quando si sorride senza che si formino le rughe intorno agli occhi, il sorriso non risulta vero, ma è falso e forzato: al contrario, una risata vera e spontanea è accompagnata da una vera e propria strizzata di occhi incontenibile.

Bugie
Bugie

Puntare il dito – in particolare l’indice – verso una persona e tenere il resto della mano chiusa a pugno è un segno di minaccia e dominio. Chi compie questo gesto tendenzialmente vuole dominare e sottomettere colui che ha di fronte.

Aggrottare le sopracciglia invece è un gesto di insicurezza e incredulità. Coloro che invece non guardano fisso negli occhi del loro interlocutore tendenzialmente stanno raccontando una bugia.

• Quando proviamo attrazione fisica, invece, i segnali sono: rossore sulle guance, visibile stato di timidezza, imbarazzo e sudorazione delle mani.

Come capire se una persona sta mentendo?

Secondo agente dell’FBI Mark Bouton, per capire se una persona mente bisogna, innanzitutto, vedere se sposta lo sguardo verso l’alto: se così fosse vuol dire che sta immaginando una scena mai esistita e di conseguenza ciò che sta dicendo è frutto della sua immaginazione! Quindi gli occhi svolgono un ruolo importante in questo caso.

Se, mentre sta parlando, effettua un movimento rapido da destra verso sinistra, la persona sta vivendo un momento di imbarazzo e, solitamente, ci si imbarazza quando si sta dicendo qualcosa di non vero.

Un altro segnale per riconoscere che la persona che abbiamo di fronte sta mentendo è studiare i suoi movimenti: se si inizia a toccare la faccia, significa che qualcosa gli crea prurito. Ovviamente, in quell’istante l’unica cosa che gli può creare prurito… è una bugia!

Infine, bisogna prestare molta attenzione alla bocca: di solito chi mente inizia a contrarre le labbra; inoltre, se sorride ma la pelle attorno agli occhi rimane immobile è chiaro che si tratti di un falso sorriso!

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
corpo

ultimo aggiornamento: 18-12-2019


Per liberare in fretta le vie respiratorie, prova la doccia nasale

Come addobbare la tavola di Natale con decorazioni fai da te