Lavoretti estivi per diciassettenni – guadagnare qualcosa nella pausa estiva

Alcune idee  per l’estate

chiudi

Caricamento Player...

I ragazzi delle nuove generazioni  non sono più abituati come un tempo ad avvicinarsi al mondo del lavoro da molto giovani. Grazie all’importanza data alla cultura e allo studio, infatti, si tenta di dare più basi e competenze possibile prima di lasciarli entrare nel mondo del lavoro. Alcuni però sentono la necessità di aprirsi al mondo del lavoro e magari guadagnare qualcosa per pagarsi le vacanze e avere una certa indipendenza economica. Ecco alcune proposte ed idee per lavoretti estivi.

Lavoretti estivi per diciassettenni

Idee e proposte sono molte, basta fare una ricerca sui siti e le bacheche con le offerte di lavoro , ne esistono moltissime:

Solo per citare alcuni dei più noti, o ancora inserire degli annunci nelle bacheche e nelle inserzioni.

Ma alcune valide idee potrebbero rendere più facile la ricerca.

Innanzitutto si può fare uno stage per qualche locale o negozio. In questo periodo si cerca sempre qualcuno che dia una mano con le ferie e le assenze di molti lavoratori. Basta cercare un po’ in giro per la città e vedere se c’è qualche annuncio oppure proporsi direttamente.

Oppure offrire lezioni e corsi di recupero nelle materie in cui si è più abili. Il baby sitting o il cat e dog sitting. Soprattutto in questo periodo sono attvità molto richieste. I proprietari di animali che non possono portare con sé gli amici a quattro zampe sono molto felici di  trovare qualcuno che se ne occupi.

E ancora perché non lavorare divertendosi. Esistono molti casting per lavori di animazione. Non solo su crociere ma anche in città con le animazioni del quartiere o della parrocchia.

E’ un modo per guadagnare facendo qualcosa di divertente.

Ecco alcune proposte ma basta chiedere anche a conoscenti e amici se possono aiutarvi nella ricerca magari girando insieme per la città o con delle idee diverse.

I più abili con i computer, per esempio, potrebbero guadagnare qualcosa offrendo riparazioni e sistemazioni a parenti, amici e conoscenti, mentre chi ha la fortuna di vivere fuori città potrebbe, prendendo spunto dagli adolescenti d’oltreoceano, offrirsi di tagliare e ripulire prati e giardini. I vicini saranno ben felici di liberarsi dell’incombenza.