Lavare il piumino in lavatrice non è sempre facile. Scopriamo le regole base da seguire per ottenere un ottimo risultato.

Se ti stai chiedendo come lavare il piumino in lavatrice, niente paura. Per fortuna la risposta è molto più semplice di quanto si pensi. Basta infatti avere qualche accortezza e scegliere i prodotti giusti per ottenere un risultato di tutto rispetto ed in grado di donare nuova vita al piumino. Scopriamo quindi come muoverci per non sbagliare.

Lavare i piumini in lavatrice: cosa sapere

Quando si decide per il lavaggio del piumino in lavatrice, è importante prima di tutto accertarsi che questa sia abbastanza capiente. In genere per un piumino singolo serve un cestello in grado di contenere almeno 10 kg di roba mentre per il matrimoniale si va sui 20 kg.

piumino in lavabiancheria
piumino in lavabiancheria

Va inoltre considerato il tipo di piumino di cui si dispone. Quelli in piuma d’oca, essendo più delicati, andrebbero portati in lavanderia, a meno di non avere una lavatrice con un programma apposito per capi super delicati. Per quelli sintetici occorre comunque prestare attenzione a lavarli da soli e mai con altri capi che potrebbero rilasciare del colore macchiandoli.

Detto ciò, avendo cura di rivoltare il piumino e di aver lavato e disinfettato con cura la lavatrice, si può usare un comune detersivo, magari con aggiunta di aceto (specie per quello in piuma). La temperatura indicata è quella di 30° ma per non sbagliare è sempre meglio seguire le indicazioni poste sull’etichetta.

Per quanto riguarda l’asciugatura, se si dispone di un’asciugatrice adatta a capi delicati, questa è consigliata purché stia al di sotto dei 1200 giri al minuto. In caso contrario è meglio attendere una giornata di sole per poi stendere il piumino. È infatti importante che questo si asciughi presto.

Come lavare la giacca piumino in lavatrice

Anche per una giacca o un cappottino con piumino è importante prestare parecchia attenzione. Di base le regole sono sempre le stesse. Anche se si tratta di un capo più piccolo, rimane valido anche il consiglio di non lavarla insieme ad altri e di rivoltarla. In questo modo, infatti se ne preserverà lo stato.

Quanto al programma, è consigliato sempre quello per capi delicati, seguendo anche le stesse regole per quanto riguarda l’asciugatura.
E niente paura se una volta lavata, la giacca sembrerà aver perso la sua forma. Una volta asciutta, tornerà come prima.

ultimo aggiornamento: 23-08-2021


Pepe per dimagrire: come agisce e come usarlo in cucina

Orecchie fredde: quali sono le cause più comuni, da cosa dipendono e come rimediare