La ricetta del panettone gastronomico

Un impasto semplice che si presta a moltissime applicazioni

chiudi

Caricamento Player...

La ricetta del panettone gastronomico ha come base il pan canasta, che può essere utilizzato anche per panini e pane in cassetta.

Ricetta del pan canasta

Come per tutti gli impasti per lievitazione è opportuno utilizzare la farina manitoba o la farina 0 assieme alla farina 00, per favorire l’azione dei lieviti.
Gli ingredienti secchi sono 250 grammi di farina 0 o manitoba, 250 grammi di farina 00, 20 grammi di zucchero, un pizzico abbondante di sale, 15 grammi di lievito di birra.

Per amalgamare le polveri saranno necessari 250 grammi di latte intiepidito, 50 grammi di olio di oliva (non necessariamente extra vergine), un uovo.
In una ciotola capiente si mescolerà il latte alla metà dello zucchero, quindi vi si scioglierà il lievito di birra. Al composto si impasteranno 100 grammi di farina e si lascerà riposare per un quarto d’ora.
Trascorso questo tempo si aggiungeranno l’olio e l’uovo, quindi altra farina per rendere di nuovo l’impasto manipolabile. Aggiunto anche il pizzico di sale, si trasferirà l’impasto sul piano da lavoro, quindi poco per volta si aggiungerà tutta la farina.
Il panetto così ottenuto andrà infarinato, inciso a croce con un coltello in superficie, posto in una ciotola e coperto con pellicola trasparente o con un panno. A questo punto si farà lievitare fino a che raddoppi di volume (occorreranno più o meno due ore).

Ricetta del panettone gastronomico

Terminata la lievitazione l’impasto andrà sistemato in un apposito stampo da panettone, andrà coperto di nuovo con pellicola e lasciato lievitare fino a che non arrivi al bordo dell’impasto o lo superi di un po’.
Fatto questo, l’impasto andrà cotto in forno a 200° per circa mezz’ora, ma i tempi naturalmente potranno variare a seconda del tipo e della potenza del forno.
Una volta sfornato andrà fatto raffreddare completamente, quindi andrà avvolto in pellicola trasparente e lasciato in frigo a riposare per una notte.
Il giorno dopo potrà essere tagliato a fette orizzontali spesse un dito: sarà più facile farlo utilizzando un coltello a seghettatura stretta e a lama lunga.
La farcitura del panettone gastronomico è affidata alla fantasia di chi lo prepara e al gusto di chi lo consumerà. Basterà decidere se utilizzare condimenti a base di pesce o di carne, quindi variare il tema attraverso vari abbinamenti che comprendano sempre una salsa (non troppo unta per evitare che l’olio coli) e uno o più ingredienti solidi.
Bisognerà farcire coppie di dischi, ricostruire il panettone riposizionando gli strati nello stesso ordine in cui sono stati tagliati, quindi procedere accuratamente a tagliare il panettone in quattro spicchi verticali.