Se l’iPhone è caduto in acqua bisogna agire in fretta e cercare di asciugarlo subito, vediamo tutti i passaggi da seguire.

Se vi accorgete che l’iPhone è caduto in acqua la prima cosa da fare è recuperarlo il prima possibile, anche se è una cosa scontata da sottolineare è importante agire in fretta per non rischiare danni irreparabili. Detto questo, vediamo quali sono i passaggi da fare per cercare di salvare lo smartphone senza farsi cogliere dal panico.

iPhone caduto in acqua: cosa fare

Insieme alla sensazione di sconforto che può assalirci quando temiamo di aver smarrito lo smartphone, ce ne è una assai più frustrante temere che il nostro iPhone si sia bagnato e possa non funzionare più. Ma non è mai troppo tardi, quindi vediamo cosa fare se l’iPhone cade in acqua.

Smartphone bagnato
Smartphone bagnato

Una situazione meno comune è quella in cui l’iPhone è caduto in acqua mentre era sotto carica. In questo caso, oltre ad affrettarvi a recuperarlo dovrete anche scollegarlo il prima possibile. Oltre al cavetto di ricarica è bene scollegare anche eventuali altri accessori come gli auricolari. Una volta scollegato tutto bisogna spegnere subito il telefono. Dopodiché è importante liberare l’iPhone dalla custodia, perché è molto probabile che l’acqua sia riuscita a infiltrarsi all’interno. Nel caso in cui il vostro iPhone abbia anche la pellicola protettiva ci si deve assicurare che l’acqua non si sia infiltrata al di sotto, se così fosse bisognerà rimuovere anche la pellicola. Vediamo adesso come asciugarlo completamente.

iPhone bagnato: come asciugarlo

Anche questa operazione deve essere svolta tempestivamente per evitare possibili danni al dispositivo. Dovete assicurarvi di asciugare bene l’intera superficie, con un panno o carta assorbente. Quando asciugate però dovete fare attenzione ad alcuni punti sensibili come i pulsanti di accensione, del volume, gli altoparlanti e il microfono e la presa di ricarica. Con un cotton fioc potete raggiungere anche i punti più difficili, l’importante è cercare di asciugarlo il più possibile. Se l’iPhone è caduto nell’acqua sporca, per il momento occupatevi di asciugarlo, quando avrete finito potrete poi pulire il vostro smartphone.

pulire il telefono
Fonte foto: https://pixabay.com/it/smartphone-cellulare-1894723/

A questa prima asciugatura può seguire un ulteriore passaggio: il metodo del riso. Bisogna tenere l’iPhone in una bustina apri e chiudi con all’interno del riso, perché proprio il riso? Per via della sua capacità di assorbire l’umidità. Lasciate l’iPhone per 24 – 36 ore in modo che si asciughi completamente. A questo punto dovrete fare un resoconto dei danni, vedere se l’iPhone si accende o se è il caso di rivolgersi a un centro specializzato per ripararlo.


SOS pelle secca? Ecco i migliori rimedi da provare!

Come eliminare i punti neri: rimedi, tecniche e consigli