Il miglior street food di Genova

Tutti i sapori da gustare lungo le pittoresche strade della Superba

chiudi

Caricamento Player...

Il miglior street food di Genova naturalmente è a base di pesce. In una delle Repubbliche marinare non potrebbe essere diversamente, ma ci si può innamorare dei suoi canestrelli e non averne mai abbastanza della sua focaccia.

Frittura di pesce, focaccia alle olive …

La Cooperativa dei Pescatori è un punto di riferimento per chi voglia mangiare, dopo una passeggiata sui moli, una frittura di pesce croccante, asciutta e dorata. La qualità del pesce naturalmente è eccelsa e potrete scegliere anche tra antipasti e primi piatti da mangiare a uno dei tavolini oppure da portar via nella comodissima formula da asporto. Prezzi perfettamente nella media cittadina.
La focaccia a Genova si mangia solo fatta a regola d’arte. Al forno Marinetta, aperto a Voltri dal 1946 potrete assaggiare una delle migliori focacce di Zena, morbida al centro, croccante e mai dura lungo i bordi, condita come vuole la tradizione: sale, olio, rosmarino e olive. Anche la farinata, saporitissimo prodotto da forno a base di farina di ceci è un must che va assolutamente assaggiato. Il forno produce anche pasticceria e biscotteria varia. Non lasciatevi sfuggire l’occasione di assaggiare i veri canestrelli genovesi: biscotti di pasta frolla alla vaniglia, tradizionalmente a forma di fiore e ricoperti di zucchero a velo.

… e dolcezze di ogni tipo: il miglior street food di Genova

Se siete a Genova, non potete perdere assolutamente l’occasione di crogiolarvi nelle infinite tentazioni offerte dalla pasticceria Tagliafico, una delle più antiche e apprezzate della Superba. La pasticceria mignon è un esempio perfetto di street food ad alto tasso di perfezione: non potrete non rimanere abbagliati dalle sfumature pastello dei macaroon (al tiramisù, alla fragola, al pistacchio), dai minuscoli bignè dalla crema lucida e invitante e da una delle ultime invenzioni dei pasticcieri di Tagliafico: il Sipario. E’ un mignon composto da croccante, crema imperiale al pistacchio, bisquit alla vaniglia e una coulisse ai frutti rossi che da alla superficie del dolce il colore intenso dei sipari teatrali.