Giornata Mondiale della Terra: bisogna ridurre i Rifiuti

Oggi, 22 aprile, è la Giornata Mondiale della Terra e le organizzazioni ambientaliste lanciano l’appello: tassativo ridurre i rifiuti.

chiudi

Caricamento Player...

Sono 31,4 milioni le tonnellate di rifiuti prodotte ogni anno in Italia. Il dato stilato dall’Ispra è eloquente e come sottonlineano due associazioni ambientaliste, Green Cross e Earth Day Italia se vogliamo salvare il pianeta è d’obbligo ridurre la quantità di rifiuti. In occasione della Giornata Mondiale della Terra che ricorre oggi 22 aprile, le due associazioni stilano le dieci regole da seguire per contribuire a ridurre i rifiuti e per creare una nuova consapevolezza sull’importanza delle singole azioni per la riduzione dell’impatto ambientale.

Il Pianeta è continuamente messo a dura prova dai nostri comportamenti”

spiega il presidente di Earth Day Italia Pierluigi Sassi.  “In Italia tantissimi rifiuti vengono smaltiti, ma altrettanti, oltre il 42%, finiscono in discarica mettendo seriamente a rischio la salute della Terra”. Ed ecco i dieci consigli per salvare il Pianeta.

In ambito alimentare sono quattro: al supermercato, prediligere i prodotti sfusi e alla spina; imparare a cucinare anche con gli avanzi dei cibi; per la conservazione degli alimenti usare i contenitori di vetro e non l’alluminio: inquina, e per la sua produzione lo spreco di energia è enorme; fare la raccolta differenziata, soprattutto della frazione organica: in questo modo si possono produrre fertilizzanti alternativi a quelli chimici.

Anche in ufficio è possibile produrre meno rifiuti: ad esempio utilizzando internet per inviare e ricevere documenti, evitando di stampare, e limitando il più possibile il ricorso a prodotti usa e getta. Avete la macchinetta del caffè in ufficio? Portatevi una tazzina di ceramica ed usate sempre quella, eviterete l’enorme spreco dei bicchierini di carta.

Se abbiamo indumenti o giocattoli che non ci piacciono più possiamo regalarli a qualcuno, e se non si possono più usare, buttiamoli nei cassonetti gialli. E’ importante prima di gettar via un computer o un telefonino verificare che non si possa riparare o che non esistano pezzi di ricambio, ricordando anche che le apparecchiature elettriche ed elettroniche vanno smaltite in modo adeguato e non gettate nell’indifferenziata.

Fondamentale, inoltre, quando facciamo acquisti non utilizzare i sacchetti di plastica ma usare le borse di carta, cotone, iuta, biodegradabili o comunque riutilizzabili.

La regola più importante per tutelare la nostra salute e quella della nostra amata Terra è l’ultima: Non bruciare rifiuti di alcun genere, perché la combustione incontrollata dell’immondizia libera nell’aria sostanze molto velenose.