Frutta per fare il peeling in casa

Affidiamoci alla proprietà della frutta per fare il peeling in casa: resteremo soddisfatte dei risultati!

chiudi

Caricamento Player...

Il peeling è importante per rigenerare l’epidermide ed eliminare le cellule morte, e viene largamente impiegato per preparare la pelle al sole o due o tre giorni prima della ceretta per aprire i pori ostruiti dalle impurità e permettere al pelo la sua naturale fuoriuscita.

Gli istituti di bellezza offrono tantissime soluzioni per quanto riguarda lo scrub, sia per il viso che per il corpo, ma il prezzo anche per via della professionalità con cui viene effettuato il trattamento molto spesso è elevato: si parla di cifre a partire dai 50 euro.

In profumeria e al supermercato possiamo trovare esfolianti decisamente più economici e di notevole efficacia, basta scegliere quelli della Guam o della Collistar per essere sicuri di non sbagliare ed avere un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Ma se amiamo il fai da te, e vogliamo affidarci alla frutta per fare il peeling in casa, possiamo farlo. Innanzitutto dobbiamo scegliere il frutto dalle proprietà più adatte alle nostre esigenze: ricordiamo che la fragola e il kiwi hanno un effetto antiossidante e disintossicante per la pelle; effetto detox anche per la mela, mentre col limone otterremo un effetto schiarente e astringente in caso di pori dilatati. La banana invece è ideale per nutrire la pelle secca. Tutto quello che dovremo fare è frullare il frutto scelto, e aggiungere poi un cucchiaio di miele e del sale o bicarbonato. Passando questo composto sulla nostra pelle esercitando un movimento circolare e andando a insistere ma in maniera non aggressiva sulle parti più critiche, l’effetto esfoliante renderà la nostra pelle liscia e luminosa, e gli effetti si noteranno già al risciacquo.