Frangia aperta a cuore: per quale tipologia di capelli?

Quale taglio di capelli si addice di più per una frangia aperta a cuore? Dipende da molti fattori.

chiudi

Caricamento Player...

La frangia a cuore si addice in maniera particolare a chi ha un ovale perfetto o a chi a un viso con zigomi prominenti: non a caso, negli anni 60 Brigitte Bardot ne fece il suo punto di forza.

Chi invece ha il viso paffutello, può adottare il taglio di frangia aperta a cuore: questo tipo di frangia, lasciata leggermente più lunga e sfilata rispetto a quella a cuore tradizionale, incornicerà il viso facendolo sembrare più magro.

La frangia aperta a cuore è particolarmente indicata per chi ha i capelli mossi, perché è facile da acconciare e si può ‘domare’ con phon e spazzola senza dover necessariamente ricorrere alla piastra dopo la piega.

La frangia aperta a cuore sta bene se abbiamo i capelli medio – lunghi anche se decidiamo di raccoglierli in una coda di cavallo o uno chignon, e risulta molto accattivante con un caschetto lungo e mosso: è facile e comoda da portare, e se vogliamo rendere diversa la nostra solita pettinatura possiamo anche mandarla da un lato a mo’ di ciuffo, sia coi capelli sciolti che coi capelli legati.

Inoltre, se l’abbiamo tagliata da poco ma il nostro look non ci convince e vogliamo lasciarla crescere, la potremo facilmente mimetizzare nel resto della capigliatura fermandola con delle mollette o una fascia, oppure intrecciandola in torciglioni o in una treccia laterale.