I fiori da giardino per l’estate più utili, belli e facili da coltivare

Piante da fiore decorative e resistenti

chiudi

Caricamento Player...

I fiori da giardino per l’estate vanno scelti in base alla cura e al tempo che si può dedicare alla loro coltivazione per evitare di lasciarli morire mentre si è in vacanza.

Le più efficaci piante antizanzare

Alcune piante che fioriscono in estate uniscono alla bellezza dei fiori e alla piacevolezza del loro profumo alcuni particolari pregi.

Il Gelsomino ad esempio viene utilizzato molto spesso per creare fitte, belle e profumatissime siepi per circondare giardini e abitazioni. Questo perché l’intenso profumo del gelsomino, che si può apprezzare particolarmente nelle ore serali, tiene lontane le zanzare.

Questa pianta da fiore necessita però di grandi quantità d’acqua e quindi di un’irrigazione costante e puntuale. E’ bene quindi piantarla nel giardino che si ha intenzione di vivere nel periodo estivo, oppure sarà necessario affidare a qualcuno l’incarico di annaffiare ogni giorno i gelsomini durante assenza prolungate del padrone di casa.

Tra le piante più apprezzate come antizanzare naturali c’è la Lavanda. Questa pianta da fiori dal caratteristico color viola ed estremamente profumati. Differentemente dal gelsomino la lavanda non necessita di grande abbondanza d’acqua, tanto da essere perfettamente a suo agio nei terreni aridi e sassosi delle colline italiane. Non teme il caldo intenso e nemmeno il freddo (a meno naturalmente di prolungate gelate). Va piantata in pieno sole e preferibilmente in zone ventilate. Per queste caratteristiche è adatta alla coltivazione anche in giardini che non possono essere curati o irrigati di frequente.

I fiori da giardino per l’estate

Tra i fiori più profumati da coltivare in estate ci sono certamente le Fresie, che fioriscono per tutta l’estate fino a Settembre. Si tratta di fiori simili a piccoli gigli bianchi o gialli. Coltivare le fresie è molto semplice, dal momento che non necessitano di cure particolari o frequenti. Vanno piantate in un terreno soffice e ben drenato che sia esposto al pieno sole per ottenere fioriture più abbondanti. Nel momento in cui la fioritura avrà inizio si dovrà cominciare ad annaffiare il terreno delle fresie ogni 3 – 4 giorni. I fiori, molto durevoli quando recisi, vanno colti appena dopo che il bocciolo si sia aperto. Durante l’inverno i cormi (o bulbi) delle fresie vanno dissotterrati e conservati al buio in luogo asciutto, affinché l’umidità del terreno non li faccia marcire. Saranno ripiantati al principio della primavera successiva.