Fiori da balcone per l’estate: forti o delicatissimi, ma stupefacenti

I vasi fioriti più belli dell’estate

chiudi

Caricamento Player...

I fiori da balcone per l’estate sono l’orgoglio degli appassionati. Coloratissimi e profumati possono rimanere fioriti per mesi.

Bellezza delicate: i fiori da balcone per l’estate che necessitano di molte attenzioni

Le Begonie producono fiori bellissimi ed estremamente durevoli, in grado di riempire il balcone di colori fino a Ottobre inoltrato. I bulbi di begonia si piantano tra Aprile e Maggio, nel momento in cui si considerino passati i rischi di gelate notturne. Le fioriere in cui piantare le begonie devono contenere sul fondo almeno 5 centimetri di palline d’argilla espansa che drenino l’acqua in eccesso. Questi fiori necessitano di innaffiature abbondanti e frequenti e di concime apposito per renderne più rigogliosa la fioritura, soprattutto nel caso di piante molto giovani. I vasi andranno posizionati in zone semiombreggiate e mai al sole diretto.

Gli amanti dei fiori esotici dovrebbero assolutamente cominciare la coltivazione in balcone dell’Ibiscus di cui esistono ben 300 specie. Per coltivare correttamente l’ibiscus, in primavera inoltrata è necessario procedere ogni 2 – 3 anni al rinvaso in un vaso più grande. Il rinvaso dell’ibiscus è un’operazione piuttosto delicata, spiegata nel dettaglio su siti specializzati. Una volta assicurato alla pianta il giusto habitat si dovrà procedere ogni giorno a irrigazioni mattiniere o serali. Nel momento in cui cominciano a formarsi i boccioli sarà necessario spostare il vaso all’ombra, affinché il sole non li bruci prima del loro schiudersi. Paradossalmente, una concimazione eccessiva porta alla proliferazione di foglie e alla scarsissima nascita di fiori.

Il più classico tra i fiori da balcone italiani

Gerani sono tra i fiori più diffusi sui balconi italiani a causa della semplicità della loro coltivazione e della grande varietà dei loro colori. Prosperano alle temperature primaverili della nostra penisola (tra i 15 e i 25 gradi) ma temono il caldo eccessivo. Per questo motivo è bene posizionare i gerani in zone semiombreggiate se si vive in regioni particolarmente calde. Al contrario si potrà porre i vasi in pieno sole. E’ fondamentale coltivare i vasi in un terreno ben drenato. Durante l’inverno è bene non sospendere le annaffiature dei gerani ma diradarle moltissimo. Al contrario d’estate si dovrà annaffiare i gerani di frequente ma solo quando il terriccio risulti bene asciutto.