Esempio menù dieta Hamptons

Perdere peso in poco tempo si può con la dieta Hamptons i cui menù prevedono solo la limitazione del consumo di carboidrati.

chiudi

Caricamento Player...

La dieta Hamptons, inventata dal dott. Fred Pescatore, si basa su un regime alimentare povero di carboidrati e permette di perdere chili in eccesso in poco tempo.

Per dimagrire in un tempo considerevolmente ridotto rispetto a molte altre diete, la dieta Hampton limita il consumo di carboidrati e grassi saturi, preferendo il consumo di alcuni cibi e non altri.

Ecco un esempio di menù:

  • a colazione è indicato il consumo di tè verde o caffè, 300 grammi di melone e 1 noce;
  • spuntino con un centrifugato di verdure dimagrante con dello zenzero e del succo di limone;
  • a pranzo 120 grammi di petto di pollo, 300 grammi di verdure grigliate;
  • a merenda dell’insalata di mela verde e dell’affettato di pollo;
  • a cena 150 grammi di salmone e 300 grammi di insalata mista.

Questo menù tipo esemplifica la sostanza della dieta Hamptons, il consumo di carni magre e grassi sani in quantità illimitata – aspetto del tutto singolare in una dieta dove, in genere, è sempre tutto misurato e la bilancia non può mai mancare.

Le uniche limitazioni riguardano il consumo di carboidrati che deve essere tanto più basso quanto più peso si desidera e si deve perdere.

Nel libro dell’inventore della dieta Hamptons, il dott. Pescatore, sono racchiuse circa 200 ricette che prevedono tutte un basso consumo di carboidrati, includendo invece molte proteine magre contenute in pesce, carne e pollo.

Infine, i grassi monoinsaturi possono essere consumati con serenità.