Dove si trova il Sito Unesco dei Longobardi

Il Sito Unesco che testimonia la grande opera dei Longobardi in Italia comprende sette gruppi di edifici sparsi lungo la penisola.

chiudi

Caricamento Player...

Sono sette tra fortezze, chiese e monasteri, i siti che l’Unesco considera simbolo della presenza Longobarda in Italia dal 568 al 774 a.C. Queste strutture testimoniano la grande opera dei Longobardi, che migrarono dal Nord Europa e svilupparono la propria cultura specifica in Italia, dove dominarono per oltre due secoli.

I Luoghi del potere dei Longobardi in Italia

“I Luoghi del potere dei Longobardi” segnano il passaggio dall’antichità al Medioevo europeo, attingendo al patrimonio dell’antica Roma e alla spiritualità cristiana, con influenze bizantine e nord europee.

A Brescia si trova il complesso monastico di Santa Giulia con la basilica di San Salvatore, uno dei maggiori esempi di architettura religiosa alto medioevale. In provincia di Varese, a Castelseprio, troviamo l’area del castrum, un avamposto militare romano e ostrogoto, trasformato dai Longobardi in un luogo di preghiera grazie alla costruzione della Basilica di San Giovanni Evangelista, della Chiesa di Santa Maria foris portas e del Monastero di Torba.

In Umbria, a Spoleto, troviamo la Chiesa di San Salvatore, di origine paleocristiana e restaurata dai Longobardi. In provincia di Perugia, a Campello sul Clitunno, si trova il Tempietto del Clitunno, chiesa dedicata a San Salvatore, a forma di tempio corinzio. A Benevento si trovano, invece, le testimonianze più importanti del ducato longobardo, ben sette monumenti patrimonio Unesco: il Complesso monumentale di Santa Sofia e dell’omonima chiesa. Infine, in Puglia, si trova il Santuario di San Michele Arcangelo a Monte Sant’Angelo, luogo precursore per i grandi pellegrinaggi della storia.

Tutti questi luoghi esprimono forme artistiche e monumentali notevoli, a testimonianza di una cultura identificabile e unica. I Longobardi hanno inoltre svolto un ruolo importante nella trasmissione di opere letterarie, tecniche, architettoniche, scientifiche, storiche e giuridiche dall’antichità al mondo europeo nascente.

Fonte foto copertina: www.unesco.it