Dormire al fresco e riposare bene senza condizionatore

Consigli della nonna per riuscire a dormire al fresco in estate senza usare il condizionatore.

chiudi

Caricamento Player...

In estate può diventare difficile riuscire a dormire bene la notte, soprattutto quando le giornate sono umide. Non si può, però, pensare di andare a letto con il ventilatore o il condizionatore acceso tutta la notte. Se si soffre di cervicale o di mal di gola non vi è cosa peggiore che avere un getto di aria fredda addosso sia di giorno che di notte. Vediamo delle soluzioni alternative per dormire al fresco in estate senza dover utilizzare il condizionatore.

DORMIRE AL FRESCO SENZA CONDIZIONATORE
DORMIRE AL FRESCO SENZA CONDIZIONATORE

Dormire al fresco e riposare bene senza ventilatore o condizionatore.

La prima cosa da fare per dormire al fresco è coricarsi in un ambiente pulito e senza troppi mobili o soprammobili. Più sarà spazioso e arieggiato più l’aria circola. Per fare in modo di trovare la camera con una temperatura piacevole assicuratevi che le persiane rimangano chiuse. In questo modo non entrerà la luce diretta del sole e non surriscalda l’ambiente. Se si vuole far entrare un po’ di luce naturale lasciare le tende chiuse nelle ore centrali del giorno così da mantenere la casa al fresco.

Dopo aver preparato al meglio la camera bisogna affrontare la notte. Chiudete le persiane e le tapparelle e lasciate inserita solamente la zanzariera. Tenere un’anta della finestra o del balcone chiusa e l’altra semi aperta. Attenzione, però, a non lasciare lo spiraglio di aria in direzione del letto, altrimenti al mattino vi troverete senza voce. La sera, prima di andare a dormire, fare una doccia fresca oppure immergere i piedi e le caviglie a mollo in acqua fresca e bicarbonato. Questo darà un immediato sollievo e aiuterà a migliorare la circolazione delle gambe. Infine, massaggiate le gambe con un gel al mentolo per una sensazione di freschezza e leggerezza. Da provare anche durante il giorno.