La dopamina è uno degli ormoni che ci fanno stare meglio in assoluto: non a caso è definito “l’ormone della motivazione.” Ecco come produrlo naturalmente.

Vi è mai capitato di alzarvi la mattina carichi di voglia di fare, pronti per iniziare tutte le attività che dovrete compiere durante l’arco di tutta la giornata? Se avete mai provato questa sensazione significa che il vostro corpo era pervaso di dopamina, definito anche l’ormone della motivazione. Ecco di che cosa si tratta e come fare in modo che il nostro corpo la produca naturalmente.

Dopamina naturale: i cibi che aiutano a produrla

Questo, infatti, è uno dei tantissimi neurotrasmettitori del nostro cervello che ci regala una sensazione non solo di piacere e appagamento, ma ci rende anche più carichi e motivati nell’affrontare le sfide della vita quotidiana.

Uova sode
Uova sode

Esiste un modo per produrla naturalmente? La risposta è sì: esistono alcuni cibi, infatti, che ci possono aiutare a farlo.

Secondo Valentina Schirò, una nutrizionista specializzata in scienze dell’alimentazione, esistono alcune pietanze come uova, banane, avocado, cioccolato e semi di zucca che aiutano il nostro cervello a produrla.

Il motivo va ricercato nel fatto che la dopamina viene sintetizzata con la fenilalanina, il quale è un amminoacido essenziale che è presente, ad esempio, nei cibi sopra citati, e che nel nostro organismo verrà poi sintetizzato diventando tirosina.

Cibi come mele, pere, noci e cipolla sono un valido aiuto per non farsi mancare nulla e aiutare il nostro organismo a creare dopamina sufficiente per non avere cali di “voglia di fare” durante la giornata.

Ovviamente non basta mangiare queste pietanze per fare in modo che la nostra giornata sia produttiva: queste, infatti, rappresentano un valido aiuto, una “spinta”. Al resto, però, ci devi pensare tu. In questa fase due del coronavirus l’ormone sarà fondamentale per riprendere i ritmi e la voglia di fare.

Gli effetti della dopamina

Una dose sufficientemente alta di dopamina all’interno del proprio corpo ha una lunga serie di effetti positivi davvero eccellenti. In prima battuta, permette di memorizzare nozioni e concetti con più facilità (elemento davvero molto utile soprattutto quando si tratta di studio o lavoro).

Correre al mattino
Correre al mattino

Inoltre questo ormone ha anche a che fare con tutto ciò che concerne il piacere e la ricompensa: se, ad esempio, siamo riusciti a raggiungere l’obiettivo che ci eravamo prefissati, il nostro corpo agirà di conseguenza rilasciando questa sostanza che ci farà sentire felici ed appagati.

Ma non solo: ha anche, come riporta Mypersonaltrainer, una funzione di controllo sul movimento e su alcune capacità cognitive. Insomma, un vero e proprio toccasana per corpo e mente.

Il lockdown fa ingrassare? Scarica QUI la dieta da seguire ai tempi del coronavirus.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/cucina-cibo-italiano-antipasti-2248567/

Scopri le regole da seguire in caso di contatti stretti con persone positive al Covid 19


S.O.S. ricrescita: 4 semplici opzioni per eliminarla, se il parrucchiere è chiuso!

Magnesio: le proprietà di un alleato prezioso della salute del sistema nervoso