Il chitarrista dei Pooh, ospite a Verissimo, racconta come sta affrontando la perdita di Paola, scomparsa questo settembre.

È ancora troppo presto per Dodi Battaglia, celebre chitarrista dei Pooh, per andare avanti dopo la morte di sua moglie Paola, venuta a mancare solo un mese fa a causa di un tumore incurabile. Il chitarrista dei Pooh, ospite a Verissimo e intervistato da Silvia Toffanin, racconta come sta affrontando la perdita. Le dichiarazioni sono riportate da Tgcom.

Super Green Pass, tutte le regole per viaggiare a Natale

L’ho conosciuta con il sorriso e se ne è andata con il sorriso. Nonostante la malattia non ha mai cambiato il suo atteggiamento nei confronti della vita, non ha mai avuto un moto d’ira o perso la fede. Gli ultimi mesi sono stati devastanti. Ho vissuto abbracciato a lei. Le parlavo tutto il giorno. L’unica ragione per cui riesco ad andare avanti è nostra figlia, Sofia. Io e lei stiamo riorganizzando pian piano la nostra vita. Ho annullato tutti gli impegni fino alla fine dell’anno per starle vicino. Farò solo dei seminari, ma l’anno prossimo voglio tornare a suonare con il mio gruppo“.

Confidiamo tutti in Dodi Battaglia, certi che saprà riprendersi dal lutto grazie all’amore per la musica e per l’unica figlia Sofia, pur tenendo sempre sua moglie Paola nel cuore.

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 16-10-2021


GF Vip, doppia sorpresa questa sera per Amedeo Goria: scontro in diretta tra Guenda e Vera

Halloween si avvicina, i Ferragnez portano i figli in un campo di zucche: ecco dove si trova