Tessuti leggeri e delicati, ricami sopraffini narrati attraverso le geometrie del bianco: dall’Haute Couture Dior, le ispirazioni per il prossimo inverno.

Oltre ai front row nutriti d una giostra di ospiti dal mondo della moda e di star internazionali, le sfilate Haute Couture 2022-2023 andate in scena a Parigi ci ricordano e notificano le tendenze della prossima stagione autunno/inverno. L’incontrò tra le idee dei direttori creativi, i dress code delle maison e le mani sapienti delle sarte danno vita al ritmo dell’alta moda, attinge al senso profondo dell’albero della vita. E ancora una volta Maria Grazia Chiuri chiede aiuto all’arte: in questa occasione è l’artista ucraina Olga Trofymenko, i cui arazzi realizzati con l’arte del ricamo hanno rappresentato l’emblema materiale di questa collezione Dior, il tessuto ricamato.

Dior Haute Couture 2022/2023: l’albero della vita come elemento di continuo rinnovamento

Ogni stagione è un’occasione per poter rinnovare se stessi e d’altronde Settembre è metaforicamente considerato da molti l’inizio dell’anno, quando dopo l’estate c’è il momento della ripresa della routine e dei buoni propositi che ci prepareranno al rinnovamento in prospettiva dell’anno che verrà. Ma senza ricerca non c’è rinnovamento e per ricercare abbiamo bisogno di attingere alle nostre radici, alle misteriose connessioni dell’universo che legano gli uni agli altri.

Lì c’è l’albero della vita, leit motiv della sfilata Dior: “L’elemento centrale nell’immaginario di questa collezione Dior Couture è l’albero della vita, una rappresentazione simbolica del mondo, dell’universo e della vita spirituale comune a tutte le mitologie e le religioni del mondo“, spiega la direttrice creativa Maria Grazia Chiuri.

La collezione per raccontare queste connessioni di natura millenaria attinge al folklore e al comune atto dell’arte del ricamo, che nei secoli dei secoli è arrivato fino ad oggi, come marchio distintivo dell’alta moda.

Ricami floreali ed abiti dall’estetica romantica: il tessuto è il protagonista del guardaroba del prossimo inverno

La tendenza per il prossimo inverno parte proprio da qui, da un guardaroba dove non siano solo le silhouette, meravigliose, dinamiche e romantiche quelle dell’Haute Couture Dior, ma i tessuti che rendono l’abito assoluto protagonista. Maniche a sbuffo, lunghe cappe, plissé, drappeggi, scolli a barca, abiti leggeri, volteggianti da indossare come dame rinascimentali.

E tra abiti in trasparenza e ben strutturati sono i ricami floreali a tempestare le silhouette e tenere ben saldo il profondo legame con la natura, espressi tra rigore e romanticismo, in look deliziosamente equilibrati che ci suggeriscono per il prossimo inverno di osare, custodendo sempre nel guardaroba un capo che rimandi al passato.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 13-07-2022


Amazon Prime Day dal 12 al 13 Luglio: gli sconti fashion da non farsi sfuggire

Treccine, ginger hair, doppi chignon: le acconciature più cool dell’estate 2022 sono sui social