Dimagrire con gusto e dolcezza si può con… la dieta del gelato!

In estate o in primavera siamo sempre alla ricerca di nuove soluzioni per perdere velocemente i chili di troppo: mai sentita la dieta del gelato?

La dieta del gelato è un regime alimentare perfetto nel periodo estivo che promette di far perdere dai 2 ai 5 chili in una settimana. Il suo ideatore, il nutrizionista Pietro Migliaccio, consiglia una dieta equilibrata e sana – composta da circa 1200 calorie al giorno – in cui è anche previsto un gustoso gelato, per rendere la dieta ancora più dolce! Scopriamo come funziona!

La dieta del gelato e i suoi benefici

Il dottor Migliaccio, presidente della Società Italiana dell’alimentazione, sostiene che inserire il gelato, all’interno di una dieta equilibrata e ipocalorica, sia una delle soluzioni per perdere peso in fretta e senza troppe fatiche.

Il nutrizionista, infatti, ritiene che il primo beneficio che apporta è a livello psicologico: sapendo di poter consumare un alimento gustoso – anche se sano – come il gelato, chiunque è propenso a seguire un regime alimentare comunque restrittivo.

Cono gelato
Cono gelato

C’è anche da tenere in considerazione che il gelato è in realtà un alimento ricco di proprietà nutritive visto che gli ingredienti principali – latte, uova, zucchero, caffè e frutta – sono composti da un alto valore nutritivo. Le creme, poi, sono anche ricche di proteine, provenienti dalle uova, dal lattosio e dal saccarosio. Il pasto sarà poi completo grazie alle cialde di biscotto o al cono – composto dai cereali – che apportano una quantità limitata, ma sufficiente per l’organismo, di amido e carboidrati.

È però importante tenere in considerazione che il gelato (in cono o in coppetta) non va consumato come dessert, ma deve sostituire il pasto. E per i gusti? Nessuna limitazione, ma il solo consiglio di variare il più possibile dalle creme fino ai gelati alla frutta.

Menù settimanale della dieta del gelato

Ogni giorno si devono consumare cinque pasti, quali colazione, pranzo, cena e due spuntini a metà mattina e a metà pomeriggio.

Colazione. Per iniziare al meglio la giornata si possono assumere bevande come una tazza di tè o caffè, un bicchiere di latte (parzialmente scremato), un succo di frutta o – massimo una volta nella settimana – il cappuccino. Per aggiungere anche una parte solida, poi, si possono mangiare due fette biscottate integrali con sopra del miele o della marmellata fatta in casa o biologica o dei biscotti.

Gelato alla pesca
Gelato alla pesca

Pranzo. Finalmente arriva la parte realmente gustosa: potete gustare una coppa di macedonia con sopra del gelato alla crema, oppure il classico prosciutto crudo e melone o, ancora, un un’insalata mista con pomodori e del riso bianco.

Cena. Anche in questo pasto potete decidere di consumare del gelato, oppure una granita al caffè oppure un frozen yogurt con frutta fresca e di stagione. Se preferite il salato, invece, potete mangiare degli spaghetti con le vongole o del risotto alla pescatora oppure un hamburger magro con insalata o altra verdura fresca di contorno.

Spuntini. Il gelato alla frutta è un must per gli spuntini, soprattutto al pomeriggio quando inizia a fare molto caldo, ma in alternativa si può anche mangiare della frutta fresca, un pacchetto di crackers o un ghiacciolo.

Dieta del gelato: opinioni

La domanda sorge subito spontanea: ma quanto si perde con la dieta del gelato? Secondo il dottor Migliaccio, si possono arrivare a perdere anche 5 chili in una settimana e questo è il limite massimo per cui si può seguire il regime alimentare.

Non essendoci però prove scientifiche e studi che confermano la dieta Migliaccio come un pilastro dei regimi alimentari restrittivi e finalizzati al dimagrimento, vi consigliamo di consultare fin da subito il vostro medico di base per essere certi che questo tipo di alimentazione sia adatta al vostro organismo e al vostro stile di vita.

ultimo aggiornamento: 06-08-2019

X