Pomodori: le proprietà di un pilastro della dieta mediterranea

Gusto si ma anche salute, i pomodori sono infatti un toccasana per il benessere del nostro organismo. Vediamo quando sono utili.

Sulle tavole italiane i pomodori non mancano mai. In ogni modo li si impieghi, crudi o cotti, sono parte integrante di molte ricette. Solitamente in estate li si consuma crudi mentre con i primi freddi si passa alla versione cotta.

La cottura, infatti, va ad esaltare alcune delle loro proprietà benefiche. Ne contengono tante, forse non sufficientemente conosciute. Vediamo quindi quali sono e quando si rivelano utili.

Le sue proprietà

Partiamo quindi alla scoperta delle proprietà del pomodoro. Tante sono le occasioni nelle quali si rivela utile. Basta preparare una fresca insalata come contorno ed il gioco è fatto.

Salute cardiovascolare: Il pomodoro, in particolare, favorisce la riduzione dell’ossidazione dell’LDL. Quest’ultimo è il colesterolo cosiddetto cattivo. L’ossidazione, nello specifico, è un processo pericoloso che porta con se la formazione delle placche aterosclerotiche. Il consumo frequente dei pomodori, inoltre, contribuirebbe a ridurre la pressione sanguigna.

Proprietà antiossidanti: Il licopene contenuto nel vegetale in questione è un potente antiossidante al quale sono riconosciute proprietà di protezione dell’organismo rispetto alle malattie legate all’invecchiamento cellulare.

Il licopene, in particolare, si trova nella parte più esterna del pomodoro. Una volta cotto, quest’ultimo, viene ad esserne una fonte migliore. A ciò si aggiungono, inoltre, viatmina C, vitamina E e flavonoidi.

Pomodori
Fonte Foto: https://pxhere.com/it/photo/1443601

-Dimagrimento: I motivi sono legati all’abbondante presenza di acqua al suo interno che va a stimolare la diuresi. Il tutto senza aggiungere sale che, al contrario, contribuirebbe a formare la ritenzione idrica.

A livello di calorie, se ne contano solo 20 in 100 grammi . I pomodori, inoltre, stimolano la produzione di carnitina. Quest’ultima altro non è che un amminoacido usato per trasformare i grassi in energia.

-Apparato gastrointestinale: I pomodori andrebbero a ridurre il ph dello stomaco stimolando così la digestione. L’abbondante presenza di fibre (cellulosa e emicellulosa), inoltre, stimolano la motilità intestinale.

Pomodori verdi

Al contrario di quanto si possa pensare, i pomodori verdi non fanno male. Essi, infatti, presenterebbero molte proprietà benefiche per il sistema scheletrico e muscolare. Le ricerche hanno poi dimostrato la loro efficacia nella perdita di peso.

La presenza, in particolare, della tomatidina, andrebbe a rafforzare il sistema muscolare favorendone lo sviluppo. Si rivelano utili specialmente in caso di atrofia. Quest’ultima fa riferimento ad un particolare tipo di perdita di tono muscolare. A causarla possono essere diversi fattori tra i quali età oltre a infortuni e patologie.

Gli studi condotti da Christopher Adams (Università dello Iowa) hanno dimostrato come tale sostanza sia in grado di prevenire e trattare l’atrofia muscolare. Una notizia davvero importante dal momento che, come risaputo, chi ha più muscoli gode di una salute migliore oltre a vivere più a lungo.

I pomodori rappresentano quindi una alimento salutare da assumere con frequenza. Si raccomanda, tuttavia, di non esagerare per non incorrere in reazioni allergiche.

ultimo aggiornamento: 07-08-2019

X