Le proprietà del biancospino. Il biancospino e la pressione alta

Le proprietà del biancospino: il rimedio naturale per dire no alla pigrizia!

Alla scoperta delle proprietà del biancospino, la pianta che allontana la pigrizia regalando nel contempo delle piacevoli ore di sonno.

Prima di scoprire quali sono le proprietà del biancospino vediamo di quale pianta si tratta. Esso è infatti un arbusto comune che cresce nelle zone temperate dell‘Europa, dell’Asia e dell’America. Particolarmente diffuso in Italia non solo in pianura ma anche in montagna.

Per parecchio tempo la sua funzione era quella di delimitare i campi. Si tratta di un albero che non supera i 5 metri di altezza e la sua cromatura varia dal bruno fino al grigio. I suoi fiori spuntano tra aprile e maggio mentre sul finire dell’estate arrivano i frutti. Questi ultimi, infatti, sono presenti per tutto l’inverno.

A cosa serve il biancospino?

Tante sono le funzioni legate alla pianta del biancospino che si rivelano ottime per la salute dell’uomo. Si tratta infatti di un’importante fonte di amminoacidi e di steroli tanto efficaci per il benessere del nostro organismo. Scopriamo di più.

-Dalla parte della tranquillità: Il biancospino è alleato numero uno della buona circolazione. Le tisane, gli infusi di fiori seccati combattono, infatti, i radicali liberi. La sera i fiori essiccati messi in vasca da bagno preparano il sistema nervoso al passaggio dall’inverno alla primavera. Favorisce inoltre il sonno.

Biancospino
Fonte Foto: https://pxhere.com/it/photo/1417126

Anti age: Fin dall’antichità il biancospino veniva usato dalla medicina dei conventi che lo considerava efficace per combattere l’invecchiamento dei tessuti. Era inoltre protettore della circolazione cerebrale. Basta versare 10 grammi di fiori essiccati in un litro d’acqua bollente e si ottiene un infuso contro l’arteriosclerosi che allontana la pressione alta. Per i più golosi c’è la marmellata di biancospino ricca di antiossidanti.

Cuore: Il biancospino va a riequilibrare il ritmo del cuore. Va infatti a regolare il battito cardiaco e la forza di contrazione del muscolo cardiaco. Gli antiossidanti permettono inoltre un’azione diretta sulla dilatazione delle arterie.

Biancospino e pressione alta

Il biancospino presenta vari principi attivi che ne fanno un’arma importante nel combattere problemi legati all’ipertensione. Questi agiscono direttamente sulle pareti delle arterie e dei vasi sanguigni andando a dilatarle e rilassarle. Tutto ciò va ad abbassare la pressione sanguigna e a distendere il corpo.

Sono soprattutto i flavonoidi così come i proantocianidoli e la vitexina ad agire come antiossidanti contrastando i radicali liberi e rallentando così la loro azione di invecchiamento cellulare. Tutto ciò, inoltre, contribuisce ad andare ad abbassare lo stress ossidativo del corpo e, quindi, la pressione alta.

L’azione dei flavonoidi, inoltre, va a contrastare il colesterolo cattivo. Fatto che contribuisce notevolmente al mantenimento in buona salute dell’apparato cardiocircolatorio. Giungono addirittura ad esercitare un’azione protettrice nei confronti del cuore.

Il biancospino è insomma un’ottima soluzione per il benessere psico fisico dell’uomo. Non solo come cura ma anche come prevenzione.

Fonte Foto: https://pxhere.com/it/photo/1417126

ultimo aggiornamento: 07-08-2019

X