Quando si parla di criceti, le razze da conoscere sono diverse così come le particolarità che le contraddistinguono. Scopriamo tutto quel che c’è da sapere a riguardo.

I criceti e le razze da conoscere sono diverse e tutte con caratteristiche diverse. Si tratta, dopotutto, di uno degli animali da compagnia più tranquilli e puliti che ci siano. Per questo motivo vengono scelti molto spesso da chi ha case piccole o poco tempo da dedicare loro. Dall’aspetto davvero carino, i criceti hanno anche diverse particolarità che è bene imparare a riconoscere al fine di distinguerli e conoscerli meglio.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Criceto: le razze più note e come distinguerle tra loro

Iniziamo subito col dire che tra i tipi di criceti esistenti, quello più noto e diffuso è il dorato di Sirio. Esemplare giunto da noi solo intorno al 1930 e diventato subito famoso per la sua dolcezza. In genere ha il manto marrone chiaro (o appunto dorato) ma ci sono anche alcuni che appaiono grigi o bianchi. Il suo carattere è dolce e tende a mantenersi pulito da solo.

criceto
criceto

Tra le altre razze meno note ma comunque reperibili c’è il criceto siberiano. Di colore chiaro, è un vero coccolone e ma la compagnia.Il criceto russo è invece solitamente di colore grigio ha un carattere marcato e risulta particolarmente attivo. C’è poi il criceto cinese che va dal marrone al grigio e che ha un carattere socievole con gli umani ma detesta la compagnia con altri criceti. Infine, meno noto e poco adatto alla vita in casa, c’è il criceto di Roborovski che è più piccolo degli altri e con un manto color sabbia.

Criceti: quanto vivono e come tenerli

In genere la vita media di un criceto è di appena due anni. Per questo motivo, prima prenderli in casa bisogna essere certi di saper gestire la loro breve esistenza e di saper spiegare la loro scomparsa ad eventuali bambini.
In genere per tenerli basta offrire loro una gabbia abbastanza grande e comprensiva di tutto ciò che serve.
Una buona alimentazione e delle visite periodiche dal veterinario faranno il resto.

Il criceto è come già detto amichevole, motivo per cui bisogna dedicargli anche le giuste attenzioni.
Inoltre è bene sapere che sebbene la razza vada abitualmente in letargo, in una casa abbastanza calda ciò potrebbe non accadere. Ovviamente, trattandosi di esseri viventi ogni criceto mostrerà una sua particolare personalità che lo renderà speciale e ben distinguibile dagli altri.

In genere, il costo di un criceto si aggira tra i 10 e i 15 euro ai quali vanno aggiunte le spese della gabbia, del cibo e delle cure mediche.

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 12-11-2021

Come si chiama la cagnolina di Chiara Ferragni e di quale razza è?

Avete mai visto i cani di Antonella Clerici? Ecco a quale razza appartengono