Quando arriveranno i vaccini Covid contro le nuove varianti di Omicron? Vediamo le date possibili e se ci saranno ancora altri sieri.

Il Covid prosegue la sua corsa al contagio e la popolazione è chiamata a correre ai ripari. Eppure, i vaccini attualmente in uso non proteggono dalle nuove varianti. Emer Cooke, direttrice esecutiva dell’Ema, ha assicurato che i nuovi sieri sono in fase di approvazione e arriveranno negli hub nelle prossime settimane. Vediamo quando arriveranno i vaccini contro le nuove varianti e cosa fare nel frattempo.

Covid, quando arriveranno i vaccini contro le nuove varianti?

I vaccini attualmente in uso per contrastare il Covid-19 non sono studiati appositamente per le nuove varianti. Ad oggi, i sieri somministrati sono monovalenti, mentre quelli che arriveranno nei prossimi mesi saranno bivalenti. Questo significa che i nuovi farmaci “incorporano la variante Omicron e il ceppo originale di Wuhan“. Allo stesso modo, fino a quando non saranno disponibili i vaccini aggiornati, si possono continuare ad utilizzare i monovalenti, che risultano comunque utili nella lotta alla malattia.

Anche se non coprono dal contagio delle nuove varianti, i vaccini in uso “funzionano ancora abbastanza bene contro le forme gravi di malattia, tanto che sia l’Fda americana che l’Oms invitano ad utilizzarli“. Questo è quanto assicura Marco Cavaleri, responsabile Vaccini e Prodotti terapeutici Covid-19 dell’Ema. A questo punto, però, la domanda sorge spontanea: quando arriveranno i nuovi farmaci?

Emer Cooke, direttrice esecutiva dell’Ema, ha dichiarato che stanno lavorando duramente affinché ci sia l’approvazione “dei vaccini adattati a settembre“. Dopo questo step, i nuovi sieri saranno messi in produzione e consegnati entro “2-3 settimane“. Pertanto, arriveranno presso gli hub e gli studi dei medici di famiglia intorno all’1 ottobre 2022.

vaccino

Cosa fare in attesa dei nuovi vaccini anti Covid?

Considerando che bisogna ancora aspettare qualche mese per l’arrivo dei nuovi vaccini contro le varianti Covid, il dubbio degli italiani è uno: aspettare o vaccinarsi con i farmaci attualmente disponibili? Gli esperti consigliano la somministrazione a tutti gli over 60 e a coloro che hanno patologie serie: “Tre vaccini in un anno sono ben tollerati. È meglio un vaccino in più di una malattia, soprattutto oltre i 60 anni“.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 14-07-2022


TikTok: il nuovo trend con voto sta diventando virale

Vaccino Covid, come prenotare la quarta dose: indicazioni regione per regione