La piccola capitale della Slovenia e le sue attrazioni

Una piccola città eppure ricca di tante attrattive e storia da conoscere e non perdere: ecco le 5 cose da vedere a Lubiana.

Da vedere a Lubiana

Sulla cima della collina che sovrasta la città si erge magnifico e austero il castello più antico della città; la storia del paese ne ha caratterizzato l’aspetto e la funzione; da costruzione in legno medievale è divenuta una fortezza che ha ospitato le autorità della capitale nei secoli. Ha subito ricostruzioni successive al terremoto cinquecentesco e tutt’ora è in una fase di restauro , ed è sede di eventi e visite turistiche.

La biblioteca di Lubiana , costruita dal più noto architetto del paese, Joze Plečnik, fu progettata nel 1932 ma costruita dal 1936. Il progetto che prevede una struttura di forma  quadrata con una monumentale scala in marmo scuro composta da 32 colonne che conducono verso la sala centrale,  si illumina della luce naturale delle grandi vetrate.

La cattedrale di San Nicola, il santo dei pescatori, espone la bellezza  dell’arte barocca slovena con decorazioni in marmo bianco e rosa che vanno a sostituire le antiche mura romaniche del sito.

Il mercato centrale, ancora una volta opera del popolare architetto è un luogo di ritrovo e divertimento, con diversi locali e bar, ma anche la zona ideale per fare acquisti di ogni tipo, e magari per regalarsi un ricordo della capitale.

Il ponte dei quattro draghi: costruito agli inizi del 1900 per onorare i 40 anni del regno di Francesco Giuseppe I, era originariamente denominato ponte del giubileo, e oggi ironicamente la Suocera, per far riferimento all’aspetto spaventoso dei draghi difensori in rame battuto; la sua storia è legata alla mitologia, secondo il mito infatti la città fu edificata da Giasone, vincitore sul drago che abitava la palude del fiume.

Ecco alcune delle cose da vedere a Lubiana.


Giulia Carnevali, come seguirla sui social

Pizza al padellino a Torino