Di cosa parla Cultura moderna

La trasmissione di Teo Mammuccari torna su Italia 1

chiudi

Caricamento Player...

Sono passati 10 anni dalla prima edizione e torna quest’anno con lo stesso storico conduttore e qualche novità. Cultura moderna è un game show divertente e simpatico con una formula interessante e provocatoria.

Cultura moderna la trasmissione torna dopo anni e fa subito successo

In onda alle 20, 20 su Italia 1 dal 28 novembre, la trasmissione va a creare una competizione con la trasmissione di maggior successo di Mediaset, Striscia la notizia; Antonio Ricci ha dichiarato di aver scelto di sfidare la trasmissione storica di Canale 5 per risvegliare Italia 1 con una trasmissione che potesse fare concorrnza e rilanciarla negli ascolti.

La formula è quella che ha reso famoso lo show dieci anni fa. Un game show in cui i concorrenti si sfidano in una serie di prove di abilità; il punteggio che i concorrenti ricevono ad ogni prova da diritto ad altrettanti indizi che aiutano a risolvere il quesito finale: l’identità del vip ospite della puntata; indovinando tra cinque opzioni.

Inoltre vincitori e ripescati saranno protagonisti di una finalissima con in palio la ricca cifra di 100 mila euro.

La trasmissione torna dopo dieci anni con lo stesso presentatore ma la Marzullina, (il riferimento è chiaramente legato a Gigi Marzullo e ai suoi programmi culturali sulla Rai) è affidato alla showgirl Laura Lena Forgia, che sostituisce la simpaticissima Juliana Moreira, da anni impegnata con Paperissima,  altra novità è rappresentata dal cabarettista Carlo Kaneba. La sigla è rimasta la stessa ma la voce del Gabibbo è stata sostituita da Philippe Daverio.

La provocazione nello show sta nell’impossibilità di riflessione e di complessità a detta dello stesso autore, che sottolinea come la tv resti il campo della leggerezza e come anche questo show si inserisca nella pura ricerca di intrattenimento e divertimento.

 

 

Fonte immagine: https://it.wikipedia.org/wiki/Cultura_moderna