Cosa mettere in valigia per l’aereo

Tutto ciò che è bene avere a portata di mano nel bagaglio a mano

Cosa mettere in valigia per l’aereo? Innanzitutto è bene conoscere quali sono le normative generali che stabiliscono cosa non si può portare nel bagaglio a mano e deve rimanere assolutamente confinato nelle valigie della stiva.
I liquidi (creme, dentifrici, saponi) dovranno essere contenuti in flaconi che non contengano in alcun caso più di 100 grammi di prodotto (qualunque sia il prodotto). Tali flaconi e contenitori dovranno essere tutti contenuti a loro volta in una busta trasparente richiudibile che non deve poter contenere più di un litro di liquido (basta che misuri circa 18 cm per 20 cm). Le medicine e gli alimenti per bambini non rientrano in queste limitazioni.

Cosa mettere in valigia per l’aereo: comodità e protezione

Se si è in procinto di affrontare un viaggio lungo in aereo potrebbe essere il caso di acquistare un cuscino gonfiabile a mezzaluna da tenere sgonfio nel bagaglio per essere gonfiato al momento del bisogno. Naturalmente chi viaggia in prima classe potrà contare sulle attrezzature messe a disposizione dal personale di bordo, tuttavia non si è mai sicuri della loro comodità ed è una buona idea  partire attrezzati.
La crema idratante è una di quelle cose a cui si pensa raramente ma che può salvare l’abbronzatura, soprattutto durante il viaggio di ritorno dalle vacanze. Sugli aerei infatti è attivo un impianto di climatizzazione e di deumidificazione tanto potente da seccare moltissimo la pelle e accelerare irrimediabilmente la desquamazione dell’epidermide e la formazione di quelle fastidiose pellicine che, una volta eliminate, schiariscono l’abbronzatura. Durante il viaggio spalmare sulla pelle scoperta abbondanti dosi di crema idratante aiuterà a prevenire questi inconvenienti.

Tranquillanti e dimenidrinato

Il Dimenidrinato è il principio attivo dei farmaci contro il mal d’auto e, in generale, il malesseri da viaggio. Portare con sé una scatola di gomme o di pillole, anche se non si soffre comunemente di questi malesseri è una scelta prudente, perché durante il viaggio si potrebbero incontrare perturbazioni che potrebbero rendere il viaggio meno confortevole.
Prendere dei tranquillanti è a volte l’unica soluzione per coloro che non sono abituati a viaggiare in aereo. Affrontare soprattutto un lungo viaggio in un continuo stato d’ansia può essere deleterio per la salute e causare un principio di jet lag che sarà difficile da smaltire in seguito.
Come detto inizialmente i medicinali non rientrano nelle restrizioni imposte dall’Unione Europea sul trasporto di liquidi e altre sostanze nel bagaglio a mano.

ultimo aggiornamento: 04-07-2016

Guide Donna Glamour

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X