Cosa fare contro la stanchezza autunnale?

Piccoli rimedi e buone abitudini per gestire il cambio di stagione

chiudi

Caricamento Player...

Cosa fare contro la stanchezza autunnale? Dormire abbastanza, mangiare cibi ricchi di vitamine, idratarsi a sufficienza sono soltanto alcune delle buone abitudini da seguire soprattutto (ma non soltanto) durante il cambio di stagione.

Cos’è davvero la stanchezza autunnale?

Il nome scientifico di quel senso di stanchezza e di spossatezza continua che ci assale talvolta durante i cambi di stagione (soprattutto tra l’estate e l’autunno) è astenia. Si tratta di una condizione diffusa tra gran parte della popolazione, che si accentua soprattutto tra i metereopatici, ovvero tra coloro il cui umore è fortemente influenzato dal tempo meteorologico.
La principale causa del’astenia da cambio di stagione è la riduzione delle ore di luce che caratterizza la stagione fredda. Il sole infatti stimola il metabolismo e altre funzioni vitali del nostro organismo, che sperimenta un diffuso benessere soprattutto d’estate.

Questo, assieme all’intensificarsi degli impegni quotidiani dopo le vacanze estive, genera una condizione di stress in grado talvolta di influire sui ritmi di sonno e veglia. Ecco quindi che a peggiorare la situazione giunge l’insonnia, che contribuisce moltissimo alla cosiddetta stanchezza autunnale.

Cosa fare contro la stanchezza autunnale?

Innanzitutto è consigliabile esporsi al sole il più a lungo possibile per limitare lo shock biologico derivato dalla diminuzione delle ore di luce.
Passare del tempo all’aria aperta facendo attività fisica è un ottimo modo per mantenere attivo il metabolismo e soprattutto evitare l’insorgere dell’insonnia.
Dormire un numero adeguato di ore (ma senza esagerare) è un altro punto fondamentale per assicurare all’organismo l’energia necessaria ad affrontare i serrati ritmi lavorativi tipici dell’autunno.
Un’alimentazione sana che preveda molta frutta e verdura, molta acqua e altri alimenti idratanti è fondamentale per assicurare alla pelle una difesa contro la secchezza cutanea causata dal repentino abbassamento della temperatura.
Le tisane alla melissa e al tiglio, oltre agli infusi di zenzero, sono perfette per conciliare il sonno e favorire la digestione soprattutto dopo cena, per conciliare il sonno.